Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La commedia. 1.Inferno
La commedia. 1.Inferno

La commedia. 1.Inferno

by Dante Alighieri
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
55,00 46,75
Risparmio:
8,25 -15 %
mondadori card 94 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 30 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

L'ampio commento alle tre cantiche è curato da Anna Maria Chiavacci Leonardi, insigne studiosa di filologia dantesca e di letteratura italiana medievale; frutto di oltre un decennio di lavoro, esso si propone di chiarire i diversi livelli di lettura del testo (linguistico, letterario, storico, filosofico, teologico) senza mai perdere di vista il significato generale dell'opera e l'universalità del messaggio di Dante. Il testo adottato è quello stabilito dal Petrocchi.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Poesia

Editore Mondadori

Collana I Meridiani

Formato Libro

Pubblicato  01/01/1991

Pagine  1056

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804340041


Curatore A. M. Chiavacci Leonardi

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La commedia. 1.Inferno ganimede1988

Antonio Sorrentino - 24/05/2013 23:22

voto 5 su 5 5

In un luogo di dolore e sofferenza, tra lacrime e fiamme prende via il cammino di Dante e della sua guida verso quelle lande di peccato. In questa cantica, che è tra le tre la mia preferita ed amata, si sente viva e forte l'umanità dei personaggi di ogni girone, descritti magnificamente dal Sommo Poeta in tutta la loro carica di passionalità e forza. La loro colpa è quella di avere ceduto, in un modo o nell'altro, alla passione, al corpo, alla terrenità. Ci commuoviamo per Francesca che nella bufera infernale tiene stretto il suo Paolo perchè l'amore, quello vero, non lo divide neanche la morte; proviamo pietà per il dolore di Pier della Vigna, suicida vittima della cattiveria e dell'invidia; ci infervoriamo nell'ascoltare il racconto della fine di Ulisse che per la sua sete di conoscenza volle sfidare i confini dati all'uomo da Dio, pagandone le conseguenze. Tra demoni e dannati si giunge faccia a faccia a Lucifero, il Principe del Male, colui che ha rifiutato la luce di Dio per abbracciare l'oscurità, ma Dante e Virgilio lo superano e continuano, uscendo sotto un cielo pieno di stelle, forse a monito per noi, a ricordarci che il peccato può essere superato e vinto se si ha la forza di voltare le spalle al fascino del male e, forse, si potrà evitare tutta quella sofferenza che aspetta l'anima nell'oltretomba. Una lettura davvero consigliata a tutti, almeno una volta nella vita.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima