Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La fabbrica dei cattivi

by Diego Agostini
pubblicato da Giunti Editore

Prezzo:
12,00 10,20
Risparmio:
1,80 -15 %
In promo:
Centinaia di film 3x2
mondadori card 20 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 29 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Stati Uniti: andata e ritorno. Dove si può imparare che in nome della giustizia un innocente diventa colpevole. Una sosta in un centro commerciale per comprare una maglietta pulita e asciutta dopo l'ennesimo acquazzone perché d'estate in Florida piove in continuazione. Intanto la figlia più piccola, Giulia, si è appena addormentata: è scatenata e iperattiva e i suoi sonni così profondi le servono per ricaricare le energie che brucia ed esaurisce da sveglia, così, come suggerisce il pediatra, è meglio lasciare che si svegli da sola. L'auto è parcheggiata proprio davanti alla vetrina del negozio, è questione di un attimo, non può succedere nulla. E invece di colpo tutto precipita perché, senza saperlo, Alex e Mara hanno contravvenuto a una legge dello Stato. Il detective Strate prende le cose talmente sul serio da alterare prove e testimonianze. Si scatena il finimondo. Un'assistente sociale porta via i loro due bambini. I genitori rischiano una pesante condanna per abbandono di minore e la conseguente perdita della potestà genitoriale. Cosa succede quando un "buono", un padre e un marito affettuoso, un professionista responsabile e, soprattutto, un uomo innocente, sperimenta l'impotenza di fronte a un meccanismo repressivo incomprensibile? Il travolgente racconto di Alex si trasforma nella personale esperienza di come, in una perversione giuridica compiuta in nome della giustizia, la società abbia bisogno di una "fabbrica dei cattivi".

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Giunti Editore

Collana Scrittori Giunti

Formato Brossura

Pubblicato  30/10/2013

Pagine  288

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788809785199


3 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
3
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La fabbrica dei cattivi fralevie

Francesca Levante - 01/02/2014 09:19

voto 5 su 5 5

libro che fa molto riflettere sull'idea che tutti abbiamo dei buoni e dei cattivi. I film americani ci fanno intendere che la polizia rappresenta i buoni e difende i piu' deboli dai cattivi. Ma cosa succede quando si entra nel meccanismo potendolo osservare da vicino, questo non lo sappiamo, finche' non lo viviamo. E l'autore ce lo fa vivere attraverso il protagonista, Alex. Fiducioso di una polizia che invece lo sta incastrando, collabora positivo alla distruzione della sua liberta' e della sua identita'. I bambini sono strumentalizzati e utilizzati dalla polizia come oggetti di uno spot sul proprio eroismo, quando proprio i bambini sono le vittime da parte di coloro che dovrebbero proteggere i piu' deboli. La storia e' a lieto fine, e alla fine sia i protagonisti che il sistema ne escono vincenti. Tuttavia rimane in senso di disgusto per come certi rappresentanti del sistema, come il detective, agiscono in fin dei conti protetti da esso.

La fabbrica dei cattivi rossyhome

rossyhome - 01/12/2013 05:59

voto 5 su 5 5

Non è solo un romanzo ma anche un piccolo pamphlet che ci rivela quali sono i meccanismi con cui la forza di polizia giustifica la propria esistenza creando i "cattivi" di cui ha bisogno per vendere rassicurazione alla gente comune. La storia comunque cattura molto.

La fabbrica dei cattivi lauragrassi1986

Laura Grassi - 02/11/2013 18:51

voto 5 su 5 5

Storia appassionante. Ho comprato il libro proprio mentre lo stavano esponendo, era fresco di stampa e appena arrivato. L'ho letto in due giorni, perché mi ha coinvolto fino alla fine. Non aspettatevi fiction pura, con storie inverosimili. La storia è di una semplicità disarmante ed è proprio questa "normalità" che arriva al paradosso, che colpisce il lettore. Molto interessanti le riflessione del protagonista che, mentre al storia si svolge, sono l'occasione per prendere coscienza dei meccanismi nascosti e invisibili che regolano la società.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima