Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La lingua nei lager nazisti
La lingua nei lager nazisti

La lingua nei lager nazisti

by Donatella Chiapponi
pubblicato da Carocci

13,51
15,90
-15 %
15,90
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Lagersprache è detta la lingua usata nei campi di concentramento nazisti. Questo linguaggio era spesso costituito da un impasto plurilingue - con predominanza del tedesco - espressione della composita popolazione multietnica e cosmopolita internata. L'autrice disegna le caratteristiche di questa "lingua internazionale" centrata sulle necessità più elementari: "pane", "freddo", "dolore", "botte" erano i termini più usati di un linguaggio di sopravvivenza in cui la violenza fisica costituiva "una variante dello stesso linguaggio". L'impoverimento lessicale configurava un gergo essenziale, ridotto, estremo. Se questa era la lingua dei dominati, quella dei dominatori manifestava un distillato di violenza.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Olocausto, Genocidi e Pulizia etnica , Lingue e Dizionari » Insegnamento e apprendimento delle lingue » Apprendimento linguistico » Filosofia del linguaggio

Editore Carocci

Collana Studi storici Carocci

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 140

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788843030156

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La lingua nei lager nazisti"

La lingua nei lager nazisti
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima