Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La mano di Fatima
La mano di Fatima

La mano di Fatima

by Ildefonso Falcones
pubblicato da Longanesi

18,70
22,00
-15 %
22,00
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
37 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Nei villaggi delle Alpujarras è esploso il grido della ribellione. Stanchi di ingiustizie e umiliazioni, i moriscos si battono contro i cristiani che li hanno costretti alla conversione. È il 1568. Tra i rivoltosi musulmani spicca un ragazzo di quattordici anni dagli occhi incredibilmente azzurri. Il suo nome è Hernando. Nato da un vile atto di brutalità - la madre morisca fu stuprata da un prete cristiano -, il giovane dal sangue misto subisce il rifiuto della sua gente. La rivolta è la sua occasione di riscatto: grazie alla sua generosità e al coraggio, conquista la stima di compagni più o meno potenti. Ma c'è anche chi, mosso dall'invidia, trama contro di lui. E quando nell'inferno degli scontri conosce Fatima, una ragazzina dagli immensi occhi neri a mandorla che porta un neonato in braccio, deve fare di tutto per impedire al patrigno di sottrargliela. Inizia così la lunga storia d'amore tra Fatima ed Hernando, un amore ostacolato da mille traversie e scandito da un continuo perdersi e ritrovarsi. Ma con l'immagine della mamma bambina impressa nella memoria, Hernando continuerà a lottare per il proprio destino e quello del suo popolo. Anche quando si affaccerà nella sua vita la giovane cattolica Isabel...
Questo romanzo consacra Ildefonso Falcones maestro del thriller storico. Dopo "La cattedrale del mare", miglior esordio narrativo del 2007, "La mano di Fatima" si distingue per l'accurata ricostruzione storica, la densità di avvenimenti, la narrazione imperniata sulla vicenda di un uomo di fronte alle eterne passioni, l'odio, l'amore, le disillusioni e le speranze coltivate all'ombra del potere oscuro dell'Inquisizione e della nobiltà. Ma è anche la storia, attualissima, di uno scontro fra religioni calato nell'epopea di un intero popolo: un mosaico di personaggi alle prese con innumerevoli colpi di scena capaci di emozionarci sino all'ultima pagina.

La nostra recensione

Ildefonso Falcones ha impiegato tre anni a scrivere le oltre novecento pagine del suo ultimo romanzo,La mano di Fatimache raccontano la storia di Hernando - Ibn Hamid, di radici cristiane e musulmane, il quale si dibatte fra due religioni in un'epoca di scarsa tolleranza, preludio dell'espulsione dei moriscos dalla Spagna. Hernando è frutto della violenza di un sacerdote cristiano dagli occhi azzurri ai danni di una moresca, Aisha. Hernando sarà colui che più di tutti soffrirà durante la maggior parte della sua vita proprio per questa sua condizione di "mezzosangue" sia tra i moriscos che fra i cristiani. Ad infliggergli le pene maggiori il patrigno, Brahim.
La storia inizia nel Natale del 1568 in un paesino delle Alpujarras andaluse, nella Sierra Nevada. Hernando trova il proprio riscatto personale nei confronti di chi lo disprezza per la sua nascita grazie alla rivolta dei morsicos. Entrerà nei favori del re di Granada e di Cordova, Aben Humeya. Grandi battaglie, crudeltà, ingiustizie, saccheggi, umiliazioni, amori. In quest'inferno l'incontro con una fanciulla dai grandi occhi neri a mandorla: Fatima. Inizia così la lunga storia d'amore tra Hernando e Fatima, ostacolata dal clima di intolleranza e di persecuzione religiosa di quel tempo a cavallo tra il XVI e XVII secolo. Valeria Merlini

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Longanesi

Formato Rilegato

Pubblicato 12/11/2009

Pagine 918

Lingua Italiano

Titolo Originale La mano de Fatima

Lingua Originale Spagnolo

Isbn o codice id 9788830427228

17 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
3
4 star
1
3 star
6
2 star
1
1 star
3
La mano di Fatima 2013stefy84

stefania tognetti - 18/10/2013 10:55

voto 5 su 5 5

Questo libro è bello, culturale, storico, cè un sottile umorismo, emozionante, una meravigliosa discrizione dei personaggi e paesaggi. Lo consiglio vivamente.

La mano di Fatima serpav

serpav - 10/10/2013 11:01

voto 4 su 5 4

Dopo aver letto il suo primo libro "La cattedrale del Mare", ero curioso di sapere se si sarebbe ripetuto, appassionandomi nella lettura. Devo dire che le mie aspettative sono state in parte appagate, le vicissitudini dei personaggi mi paiono un po' ripetute nei due libri, ma a parte questo, la storia lascia a lettore quello spazio per avvolgerlo e inglobarlo facendolo quasi partecipe delle vicissitudini dei personaggi.

La mano di Fatima

Anonimo - 12/12/2011 15:29

voto 0 su 5 1

C'ho messo un po' di tempo per iniziarlo a leggere....ma ora che l'ho finito quasi mi vien da piangere. La stessa cosa mi era successa con l'altro titolo di Falcones. Io sono un appassionato delle storie ambientate nel medioevo e delle storie dove ci sono i musulmani o per lo meno dove si parla dell'Islam. Falcones in questo titolo lo fa molto bene e anche se molte cose sono inventate, la base di verità c'è sempre. La parte più bella che m'ha toccato è verso la fine del libro, cioè quando lui viene costretto a lasciare la città insieme ai 2 figli, mentre la moglie Rafaela rimane nella sua città. Ecco che lui ritrova la sua vecchia amata Fatima che l'aspetta.....ecco però che Rafaela pensa di seguirlo, una scena quasi impensabile e sicuramente molto dolorosa per le due donne e per i piccoli che trovano il loro padre abbaracciato a Fatima.....Una storia costruita molto bene, che mi ha preso totalmente. Consiglio vivamente la lettura di questo libro.

La mano di Fatima

Anonimo - 28/03/2011 16:40

voto 5 su 5 5

Uno dei libri più belli che abbia mai letto, una vicenda umana struggente, mai scontata né banale ed estremamente avvincente. Il tutto immerso in un contesto storico e sociale descritto accuratamente e meravigliosamente bene. Uno di quei libri (e sono rari) che vorresti leggere in ogni momento libero della giornata, per quanto riesce a coinvolgerti ed appassionarti. Il tema delle religioni vicine e contrapposte e degli scempi umani che la loro divisione ha prodotto è affrontato senza mai sbilanciarsi né da una parte né dall'altra. La storia d'amore tra i protagonisti è di quelle che fanno gioire ma anche stare male e tremare di rabbia e piangere di felicità e sospirare di sollievo e ancora struggere di incomprensione. Chi ha dato giudizi negativi, secondo me, ha letto il libro in modo distratto e impiegandovi molto tempo, non riuscendo a seguire il filo degli eventi, tutti concatenati e legati da rapporti causa-effetto che si susseguono e rincorrono dall'inizio alla fine del romanzo. Insomma un (altro) grande capolavoro dell'autore. Salute a tutti.

La mano di Fatima

Anonimo - 06/12/2010 18:40

voto 3 su 5 3

Concordo con l'ultimo commento, peccato davvero che manchi quella dinamicità che mi aspettavo; forse anch'io son arrivato impreparato alla lettura, senza alcun background sulla cultura musulmana. Un'immersione così forte in questo tipo di mondo rischia di stordirti, come del resto anche le brutali atrocità che vengono commesse in nome della fede (di qualunque tipo).

La mano di Fatima

Anonimo - 27/07/2010 17:57

voto 2 su 5 2

Mi ha appassionato di più "La cattedrale del mare" come trama. Anche se devo dire che il modo di scrivere di Falcones è eccezionale; sa rendere partecipe il lettore. Le scenografie arabe (moresche) non mi hanno mai fatto impazzire, ma questo è solo un giudizio personale. Libri di questa portata sono sempre i benvenuti. I sentimenti tra i pesonaggi sono messi in rilievo e fanno un' ottima presa.

La mano di Fatima

Anonimo - 07/06/2010 17:08

voto 3 su 5 3

Anche secondo me la prima parte è un po' lenta e l'intreccio dei personaggi non sempre coerente. Rispetto alla Cattedrale del mare mi aspettavo di più...tuttavia una buona lettura.

La mano di Fatima

Anonimo - 26/04/2010 15:37

voto 3 su 5 3

Mi è piaciuto molto di più il primo, La cattedrale del mare. Forse in questo secondo libro non ho apprezzato l'argomento. In ogni caso l'ho trovato lento e in alcuni tratti veramente prolisso, ma è comunque un libro che considero positivo.

La mano di Fatima

Anonimo - 19/03/2010 12:31

voto 3 su 5 3

Bello! Ottima ricostruzione storica. Si, forse un po' lento ma piacevole, sempre una conferma Falcones, che riprende con grande tranquillità la sua narrazione interrotta con "La cattedrale del mare". Aspettiamo il prossimo

La mano di Fatima

Anonimo - 13/02/2010 04:48

voto 3 su 5 3

Sì forse il libro non è scritto benissimo (specialmente nel delineare i personaggi), tuttavia credo che l'autore sia riuscito a trasmettere un messaggio molto importante. Cioè che alla fine un punto di unione tra le due religioni esiste e a riprova di ciò c'è il finale che lo scrittore ci propone che non è poi così scontato.....

La mano di Fatima

Anonimo - 10/02/2010 18:07

voto 1 su 5 1

Narrazione lenta, lunga e a volte slegata dalle vicende dei personaggi fino a farne perdere il senso. Sul finale, quando l'attenzionde del narratore si rivolge ai protagonisti, allora il libro diventa piu' scorrevole, ma l'impressione è che si stia mettendo fretta al lettore perchè si vuol finire presto. Deludente.

La mano di Fatima

Anonimo - 07/02/2010 09:22

voto 1 su 5 1

Lento, scontato, melodrammatico, confusionario, banale; a volte sembra un fotoromanzo rosa. Difficile e arduo arrivare alla fine. Una delusione incredibile dopo "La Cattedrale del Mare". Ricostruzione storica molto pretenziosa ma confusionaria.

La mano di Fatima

Anonimo - 04/02/2010 14:03

voto 0 su 5 1

Il libro è molto interessante da un punto di vista storico però troppo lento nella narrazione. Viene data più importantanza al contesto, piuttosto che all'intreccio narrativo tra i vari protagonisti. "La cattedrale del mare" era molto più dinamico come narrazione e più attento alle vicende umane dei protagonisti.

La mano di Fatima

Anonimo - 24/01/2010 20:42

voto 1 su 5 1

Dopo aver letto "La cattedrale del Mare" (splendido) sono rimasto assai deluso da questo libro, che ho terminato a fatica. Interessante e attuale il contesto storico in cui le vicende si calano, ma veramente lento e spesso prevedibile (dopo un po' i colpi di scena si intuiscono...). Sconsigliato.

La mano di Fatima

Anonimo - 16/01/2010 12:51

voto 3 su 5 3

Libro molto bello ma non all'altezza del precedente. Prima metà molto lenta, troppo per un romanzo di 900 pagine. Per fortuna la seconda metà ha più ritmo. Lo scontro tra religioni monopolizza in modo eccessivo lo svolgersi dei fatti anzichè rimanere da sfondo delle vicende dei protagonisti, rendendo di fatto il libro piuttosto tortuoso e pesante nel suo complesso. Uno, forse due gradini inferiore rispetto a "La cattedrale del mare". 300 pagine di meno e una narrazione più scorrevole della lotta religiosa lo avrebbero reso un ottimo romanzo. L'autore poteva pensare che chi vuole approfondire la questione religiosa di quel periodo poteva affidarsi a saggi specifici. Questo è un romanzo, cosa che l'autore sembra aver dimenticato molte volte durante la stesura.

La mano di Fatima

Anonimo - 29/12/2009 21:20

voto 0 su 5 1

Noiosissimooooooo. Si potevano risarmiare almeno 100 pagine! LO SCONSIGLIO.

La mano di Fatima

Anonimo - 04/12/2009 15:02

voto 5 su 5 5

Mi mancano le ultime 200 pagine... ma non vorrei che finisse! Molto molto bello! Avventuroso ed appassionante, fa seriamente riflettere sul razzismo e il fanatismo, sull'odio derivante dalla diversità, sull'ipocrisia delle religioni! Caldamente consigliato a tutti! Falcones è riuscito a replicare le emozioni regalate con "La Cattedrale del mare"!

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima