Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La morte del sole
La morte del sole

La morte del sole

by Manlio Sgalambro
pubblicato da Adelphi

19,55
23,00
-15 %
23,00
Disponibile.
39 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

In questo libro parla un filosofo di cui non sapremo fino all'ultimo a quale scuola appartenga. Ma subito percepiamo il suo timbro: è un pensiero che ci offre il suo stile prima ancora dei suoi concetti. Vagando fra gli imponenti relitti della storia della filosofia, Sgalambro risale alla celebrata conversione del "vero" nel "certo", che si compie con Descartes - e, con freddezza protocollare, riconosce nei passi successivi la graduale cancellazione dell'"unilateralità scandalosa del vero". Insieme al "vero", nel suo baldanzoso avanzare, la filosofia progressiva tendeva a sbarazzarsi del "mondo", in quanto origine di quel terrore da cui la filosofia era nata e che ormai la macchiava soltanto. La transizione dall'illuminismo all'idealismo appare allora come il passaggio da un tentativo di guardare il mondo senza terrore a una risoluzione di abolire il mondo stesso, mentre il terrore intanto continua a crescere. La "prassi" infatti - ora adorata come un tempo l'Uno - non riesce a nascondere la visione che, a poco a poco, la scienza svela: quella dell'universo disincantato come di un immane mostro, acefalo e caotico, avvicinabile soltanto nell'ostile linguaggio dei numeri. Da allora, scrive Sgalambro, il "lutto matematico" avvolge le cose. Così si sviluppa, nella seconda metà dell'Ottocento, l'ossessione della "morte nel sole", condannato alla termodinamica, "spietata erede dei problemi della 'salvezza'". La morte termica prende il posto dell''eschaton' redentore. Il fantasma del sole in agonia si avventa da un futuro e lo paralizza in un 'tableau vivant' della catastrofe. Per Sgalambro, questo quadro diventa lo sfondo di un magistrale tentativo di morfologia della 'dècadence'.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale: dal 1900

Editore Adelphi

Collana Saggi. Nuova serie

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/1982

Pagine 230

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845912030

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La morte del sole"

La morte del sole
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima