Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La noia
La noia

La noia

by Alberto Moravia
pubblicato da Bompiani

Prezzo:
13,00 11,05
Risparmio:
1,95 -15 %
mondadori card 22 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 6 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

Considerato come il cardine di una ideale trilogia iniziatasi con i memorabili "Indifferenti" e conclusa con "La vita interiore", "La noia" (1960) ci offre un ritratto profondo e spietato di un individuo senza strutture, senza appoggi, alienato dalla vita sociale. E' una storia di crisi, di fallimenti, di delusioni. Analizzata nei suoi tre aspetti, di artista, di uomo, di amante, il protagonista finisce per scontrarsi inevitabilmente con la realtà; una realtà che in modo tautologico si nega, perché a conclusione di ogni tentativo (ad esempio di raggiungere la donna amata) si erge sempre lo stesso assioma: la realtà è la realtà.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Bompiani

Collana I grandi tascabili

Formato Tascabile

Pubblicato  01/01/2001

Pagine  400

Lingua Italiano

Lingua Originale Italiano

Isbn o codice id 9788845250477


3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
La noia irene.ricci

Irene Ricci - 07/10/2013 13:55

voto 5 su 5 5

La noia è uno di quei romanzi che non vorresti finisse subito e che fai durare per poterne godere nel tempo...Il protagonista è caratterizzato psicologicamente in modo esemplare da Moravia, abile disegnatore di contorni psicologici ed emotivi...Consigliato! E' un'opera da annoverare nella propria conoscenza dei classici d'autore!

La noia

GG - 08/11/2006 19:27

voto 3 su 5 3

E’ un romanzo sul tedio che opprime il protagonista (un pittore dilettante), il quale cerca dei diversivi per vincere il suo male. Il pretesto gli viene fornito dalla morte di un suo collega pittore, che dipingendo una diciassettenne (Cecilia) se ne era poi invaghito. Quest’ultima, ragazza dai facili costumi, attira il protagonista, il quale, almeno all’inizio, cerca di indagare unicamente le cause del rapporto tra un uomo maturo (se non anziano) e una ragazzina un po’ ninfomane. Egli viene sempre più attratto da lei e non riesce più a farne a meno. Vorrebbe lasciarla e quando si decide a farlo è lei che non si presenta all’appuntamento, anche perché ha un altro amante: inizia così una serie di tira e molla che porta il pittore a chiedere di sposarla, ma solo per poi separarsi da lei, se ciò accadesse. La psiche del pittore è abbastanza complessa e mostra come possano essere molteplici e spesso contorti i pensieri di una persona: egli è attirato da Cecilia perché gli sfugge e mai riesce interamente a possederla; se si concedesse a lui in maniera semplice, perderebbe il suo fascino. Tuttavia anche la ragazza è affetta da una certa forma di tedio, che si esprime nel non essere legata ad alcuno, nemmeno ai suoi familiari, e nella sua sfrenata voglia di fare sesso. Il linguaggio è semplice e nel testo si alternano passaggi nei quali sono espresse le considerazioni del protagonista e i dialoghi, che sarebbe meglio chiamare interrogatori, tra il protagonista e gli altri personaggi (che hanno il ruolo degli interrogati). Tutte le domande che il pittore pone derivano dalla sua insicurezza e dalla volontà di sapere tutto e di conoscere ogni particolare della vita degli altri, oltre che i loro pensieri e le motivazioni che li spingono ad agire in un determinato modo. Chi voglia cercare di comprendere gli inestricabili meandri della mente umana può trovare in questo libro numerosi spunti di riflessione.

La noia

Anonimo - 30/12/2003 17:44

voto 5 su 5 5

un libro sempre attuale e molto toccante

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima