Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La scuola cattolica
La scuola cattolica

La scuola cattolica

by Edoardo Albinati
pubblicato da Rizzoli

18,70
22,00
-15 %
22,00
Disponibilità immediata.
37 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Con La scuola cattolica, Edoardo Albinati ha vinto il Premio Strega 2016.
Un grande libro, a partire dalla dimensione: quasi 1300 pagine in cui Albinati mette in mostra il talento nel saper associare tra loro generi letterari diversi: il romanzo di formazione; il saggio antropologico; la fiction montata su un fatto di cronaca nera realmente accaduto; il memoir autobiografico; la storia dell'educazione religiosa nel nostro Paese; la precisa ricostruzione di una certa Italia borghese; la combinazione narrativa tra fantasia e verità.

Il fatto − il crimine a cui ci si riferisce − è uno dei più feroci episodi di misoginia mai raccontati dalla cronaca: il massacro del Circeo, del 1975.  In una villa sul mare tre ragazzi romani di ottima famiglia, sequestrano e (per ore e ore) torturano due ragazze, scelte per il loro censo inferiore. Una delle due muore durante le sevizie, l'altra si salva per miracolo.

Lo scrittore era stato davvero compagno di scuola dei tre aguzzini, in un istituto privato cattolico, il San Leone Magno del quartiere Trieste a Roma. Dal ricordo di quella scuola scaturisce la narrazione, come un fiume, in un lungo percorso folto di spunti su cui ragionare. In particolare, Albinati è bravissimo a raccontare come l'orrore possa nascondersi dalla placida normalità delle contingenze.

La scuola cattolica sorprenderà il lettore per la ricchezza di temi trattati, ma senza mai stancarlo, nonostante il numero delle pagine. È un libro in cui immergersi, e da cui, al termine, si uscirà avendo capito cose nuove della vita. Ma soprattutto c'è la scrittura di Albinati, lustrata in nove anni di lavoro e infine assolutamente perfetta: solo per questo la vittoria del Premio Strega è strameritata.

La quarta di copertina del libro

Roma, anni Settanta: un quartiere residenziale, una scuola privata. Sembra che nulla di significativo possa accadere, eppure, per ragioni misteriose, in poco tempo quel rifugio di persone rispettabili viene attraversato da una ventata di follia senza precedenti; appena lasciato il liceo, alcuni ex alunni si scoprono autori di uno dei più clamorosi crimini dell'epoca, il Delitto del Circeo. Edoardo Albinati era un loro compagno di scuola e per quarant'anni ha custodito i segreti di quella "mala educacion". Ora li racconta guardandoli come si guarda in fondo a un pozzo dove oscilla, misteriosa e deforme, la propria immagine. Da questo spunto prende vita un romanzo, che sbalordisce per l'ampiezza dei temi e la varietà di avventure grandi o minuscole: dalle canzoncine goliardiche ai pensieri più vertiginosi, dalla ricostruzione puntuale di pezzi della storia e della società italiana, alle confessioni che ognuno di noi potrebbe fare qualora gli si chiedesse: "Cosa desideravi davvero, quando eri ragazzo?". Adolescenza, sesso, religione e violenza; il denaro, l'amicizia, la vendetta; professori mitici, preti, teppisti, piccoli geni e psicopatici, fanciulle enigmatiche e terroristi. Mescolando personaggi veri con figure romanzesche, Albinati costruisce una narrazione che ha il coraggio di affrontare a viso aperto i grandi quesiti della vita e del tempo, e di mostrare il rovescio delle cose.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Rizzoli

Collana Scala italiani

Formato Rilegato

Pubblicato 16/03/2016

Pagine 1294

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817086837

2 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
2
La scuola cattolica angelaalfieri

Angela Alfieri - 29/11/2016 19:29

voto 1 su 5 1

Un mattone di 1290 pagine, si dulunga troppo nei discorsi e nelle considerazioni. sono riuscita a leggere le prime 200 pagine dopo ho rinunciato. Sarebbe stato un bel romanzo se fosse stato incentrato subito su cio' che l'autore voleva dirci e trasmetterci, un bel libro di 200 o 300 pagine. Ripetitivo e a tratti noioso da arrivare a perdere il filo del discorso. Mi aspettavo qualcosa di meglio peccato !!!! arrivati a pagina 200 si ha ancora la sensazione di leggere la prefazione e di non arrivare mai a un punto.

La scuola cattolica maxrogatto

maxrogatto - 29/03/2016 16:52

voto 1 su 5 1

Verbose e intimiste considerazioni, spesso inutilmente ripetitive. Più che un romanzo si tratta di un "canovaccio" molto esteso sul quale imbastire poi un romanzo, con tensioni e sommovimenti della coscienza, che non ci sono. Si intravvedono ma subito si perdono i significati, soffocati da una del tutto inutile lunghezza. Una "palude" informe dalla quale si sarebbe potuta trarre una bella opera, perché gli spunti appaiono validi, ma ciò non è stato. Una ispirazione sprecata, una occasione per sempre perduta. Sembrerebbe pieno di verità ma le ovvietà di una gioventù quasi inutile non le fanno emergere. Non è un'opera brutta, è semplicemente un'opera infinitamente mediocre il che è molto peggio. Mi meraviglio molto che Rizzoli l'abbia pubblicato.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima