Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La spada della verità. 7.
La spada della verità. 7.

La spada della verità. 7.

by Terry Goodkind
pubblicato da Fanucci

12,67
16,90
-25 %
-25% su migliaia di libri
16,90
-25% su migliaia di libri
Disponibile.
25 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Jennsen è una ragazza che fugge dal giorno in cui è nata. Fugge con la madre dal demone che l'ha messa al mondo e che vuole vederla morta a tutti i costi: un demone dall'aspetto bellissimo, ma diabolico, Darken Rahl. Nemmeno la morte del sovrano del D'Hara, però, le porta sollievo sollievo: Darken Rahl infatti è stato ucciso dal suo stesso figlio, Richard, un uomo ancor più spietato e potente del padre, che ha sposato una donna altrettanto crudele, la Madre Depositaria. Riuscirà Jennsen a sfuggire alla presa di quel nuovo demone, quando sembra impossibile sfuggire al richiamo del suo stesso sangue?

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Fanucci

Collana Tif extra

Formato Tascabile

Pubblicato 20/06/2008

Pagine 528

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788834713938

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
La spada della verità. 7. alessandro356

Alessandro - 22/02/2018 21:02

voto 3 su 5 3

Il più breve tra gli undici volumi della saga e il più pesante, riprendendosi un pochino solo verso la fine. L'intero libro è incentrato Jennsen e in misura minore su Oba. La prima è una ragazza talmente tediosa e penosa da farmi rimpiangere perfino Kahlan! Mentre l'altro è un individuo abietto, l'autore riesce facilmente a renderlo odioso e nauseante. I personaggi principali sono ridotti a misere comparse. Per lo meno la guerra va avanti e non si è impantanata. I momenti migliori sono stati gli scherzi di Zedd per l'esercito di Jagang. Tuttavia la sua ancora di salvezza è l'ottima ambientazione, in particolare la palude e il sempre straordinario, anche se con un nome patetico, Palazzo del Popolo (è incredibile che Richard preferisca Aydindril). Nel corso di questa saga ci sono stati diversi momenti semplicemente ridicoli per non dire assurdi, ma il modo in cui Jennsen entra nelle prigioni e imbroglia/manipola guardie e Mord-Sith le batte tutte. Se fosse così semplice! Parlando delle Mord-Sith, mi sono chiesto se, visto che Richard non ha esplicitamente ordinato di smettere, esse vengono ancora reclutate e addestrate. È da notare come il mondo della Spada della Verità sia cambiato rispetto al primo capitolo della saga. Tutte le caratteristiche magiche promesse non sono mai apparse (come i draghi verdi usato come buoi nei campi). Sembra aver perso gran parte della sua aura fantastica. La regola del mago esposta può avere un certo valore ma dipende dal contesto. Lasciar perdere il passato può essere fatto se per un'ingiustizia è stata fatta giustizia, altrimenti... È da notare come il mondo della Spada della Verità sia cambiato rispetto al primo capitolo della saga. Tutte le caratteristiche magiche promesse non sono mai apparse (come i draghi verdi usato come buoi nei campi). Sembra aver perso gran parte della sua aura fantastica. La regola del mago esposta può avere un certo valore ma dipende dal contesto. Lasciar perdere il passato può essere fatto se per un'ingiustizia è stata fatta giustizia, altrimenti...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima