Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La tristezza ha il sonno leggero
La tristezza ha il sonno leggero

La tristezza ha il sonno leggero

by Lorenzo Marone
pubblicato da Longanesi

14,36
16,90
-15 %
16,90
Disponibilità immediata.
29 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli, E uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre, Sulla soglia dei quarant'anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrà più scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E uno per uno deciderà di affrontare le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerà di essere incinta, Erri sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua esistenza ...

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Longanesi

Collana La Gaja scienza

Formato Libro

Pubblicato 07/03/2016

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788830443563

4 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
1
3 star
1
2 star
0
1 star
1
La tristezza ha il sonno leggero nadia.spinelli1

nadia spinelli - 30/05/2017 11:45

voto 1 su 5 1

dopo aver letto la tentazione di essere felici (il primo libro) con assoluta certezza ho acquistato anche questo. sbagliato. il libro mi sta facendo venire il nervoso per quanto è noioso. scontato. non riesco a NON finire i libri, di solito, ma questo lo pianterei lì, anche se sono quasi alla fine, che, tra l'altro ha perso ogni interesse. doppio sbaglio: ho comprato anche Magari domani resto! spero davvero si risollevino le sorti di Lorenzo Marone (per me) con il terzo libro. di questo LaTRISTEZZA HA il SONNO LEGGERO se ne può fare davvero a meno.

La tristezza ha il sonno leggero fabioresti

fabioresti - 28/02/2017 20:17

voto 4 su 5 4

Una storia di vita con personaggi credibili; propone riflessioni e fa pensare mantenendo però una scrittura leggera e accattivante.

La tristezza ha il sonno leggero olgamelie

olgamelie - 24/03/2016 18:55

voto 3 su 5 3

Lorenzo Marone diventa uno scrittore di talento perchè è una persona vera. I suoi personaggi sono persone che ritrovano se stessi alla fine di un lungo percorso interiore. Nessun personaggio di Lorenzo Marone finisce il romanzo uguale a come lo ha iniziato. Nella Tristezza ha il sonno leggero l'unica a restare davvero la stessa è Renata, la madre come Erri la chiama dal principi alla fine. Mai una sola volta dice mamma. Sempre Renata o mia madre. Poi tutta la carrellata di personaggi che ci propone alla fine del romanzo è evoluta, ha cambiato pelle, è come rinata. Questo denota da parte dello scrittore una grandissima capacità introspettiva, che trascina il lettore nella vita dei personaggi, facendolo ridere, piangere, gioire insieme a loro. Questo secondo romanzo di Lorenzo Marone è un vero sviluppo del primo, secondo me. Poichè nel primo era solo il vecchio e scorbutico Cesare a ritrovarsi tutta un'altra persona lla fine della storia, qui invece tutti i personaggi arrivati alla parola fine hanno imparato qualcosa di importante, perchè ciascuno di loro ha attraversato i propri errori e li ha rivisti per rinascere in una visuale di vita completamente nuova. Mentre nel primo romanzo il lettore può immaginare un continuo alla storia del vecchio Cesare, nel secondo romanzo il lettore non la immagina una nuova storia intorno ad Erri, perchè Erri è arrivato dove voleva arrivare. Il suo viaggio appare terminato. Adesso deve solo vivere. Ho finito solo ieri il romanzo ed oggi Erri mi manca ed un pò anche Mario....buona lettura a tutti.

La tristezza ha il sonno leggero barbaraezio

Baba Bandoli Cravero - 14/03/2016 15:49

voto 5 su 5 5

Questa è una storia che si fa leggere, e dopo poche pagine non permette di tornare indietro, perchè la scrittura di Lorenzo è ricca di contenuti, ma dalla forma accessibile, morbida e scorrevole, accogliente addirittura. Sono queste le caratteristiche che ammiro in uno scrittore: trattare argomenti delicati riuscendo a strappare più di un sorriso e scrivere con semplicità argomenti quasi intoccabili ( e diciamolo, a far piangere a dirotto son bravi quasi tutti, a far ridere scrivendo comicità anche, ma a far spuntare un bel sorriso dietro ad una lacrima... no) . Erri è un uomo che ha sempre faticato a prendere delle decisioni, io ho scelto di leggere il suo libro, di innamorarmi di lui e di quasi tutti i suoi fratelli - Arianna e Flor hanno un carattere troppo eccentrico per riuscire ad andare d'accordo con me - ho deciso che vorrei un romanzo con Renata e Mario come protagonisti ( la madre e il patrigno di Erri ) #lorenzosappilo , e infine ho deciso per conto del protagonista che voi tutti lo leggerete, perchè questo è uno di quei libri che non può mancare in biblioteca e nonostante temessi che la Libridinosa avesse esagerato un po' con i suoi giudizi, ammetto con la felicità nel cuore che questo è un piccolo capolavoro contemporaneo. Non mi resta che salutarvi,

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima