Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La vita di Niccolò Acciaioli
La vita di Niccolò Acciaioli

La vita di Niccolò Acciaioli

by Matteo Palmieri
pubblicato da Il Mulino

16,68
19,63
-15 %
19,63
Disponibile.
33 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Matteo Palmieri (1406-75) è uno degli intellettuali e politici principali della stagione dell'Umanesimo fiorentino. Introdotto nei circoli culturali e nelle trame della politica riuscì a coniugare l'amore degli studi con l'impegno attivo nella Repubblica. Nel dialogo la "Vita civile", l'opera più nota dell'umanista e uno dei testi principali della letteratura quattrocentesca in volgare, il valore della vita spesa per la patria dà voce eloquente a quel senso civico che animava i Fiorentini del Quattrocento, ma che era possibile ritrovare genuino e vigoroso anche nel secolo precedente, è il caso di Niccolò Acciaioli (1310-65). La biografia, oltre a recuperare in ambito quattrocentesco il genere biografico, fortunatissimo poi per tutto il Cinquecento, acquista un significato politico, di strategia culturale pari a quello della "Vita civile". Il messaggio che il Palmieri vuol dare ai concittadini appare chiaro se giustamente contestualizzato: gli ideali di unità e di concordia del "Reggimento" e dell'apparato economico, in crisi dopo gli eventi del 1433-34, cioè dopo la cacciata e il ritorno di Cosimo de' Medici a Firenze, devono e possono essere recuperati e ristabiliti guardando non solo agli antichi ma anche all'esempio di recenti illustri concittadini. Tra loro si distingue il gran siniscalco del Regno di Sicilia, fido consigliere della dinastia angioina. Lasciata Firenze appena ventenne, guadagnò la fiducia di Caterina di Valois, vedova di Filippo di Taranto e dei suoi tre figli. Divenuto fido consigliere di Luigi di Taranto lo guidò nelle scelte personali (fra le quali il matrimonio con Giovanna I) e politiche. Amante delle lettere e cultore dell'arte fece erigere numerosi edifici sacri fra i quali spicca su tutti la Certosa del Galluzzo di Firenze, dove è sepolto un bel sepolcro marmoreo attribuito all'Orcagna. Niccolò Acciaioli assume il valore esemplare dell'uomo politico incurante del bene personale e al servizio, senza riserve, del sovrano e, quindi, dello Stato.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Il Mulino

Collana Ist. italiano per gli studi storici

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2001

Pagine 168

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788815080868

Curatore A. Mita Ferraro

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La vita di Niccolò Acciaioli"

La vita di Niccolò Acciaioli
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima