Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lettere
Lettere

Lettere

by Salvator Rosa
pubblicato da Il Mulino

37,40
44,00
-15 %
44,00
Disponibile.
75 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Le 392 lettere di Salvator Rosa (1615-73), che ci sono pervenute, sono una delle maggiori testimonianze biografiche dell'intero Seicento italiano; esse ci rivelano aspetti insoliti e intimi della vita e della personalità di uno dei più noti artisti dell'epoca. Il carteggio, mutilo per la perdita delle lettere dei corrispondenti, si dipana nell'arco di trent'anni, dal 1640 a pochi giorni dalla morte, fornendo notizie sul suo lavoro, gli stati d'animo, le vicende familiari, l'intensa amicizia che lo legò a Giulio Maffei e Giovan Battista Ricciardi, i principali corrispondenti. La fama di pittore 'maledetto' ha accompagnato a lungo quest'artista, che tende a sfuggire a ogni definizione: nella pittura di paesaggio, allora la più apprezzata, Rosa inventa una natura tempestosa e sconvolta, resa con forte espressionismo pittorico, che il Settecento giunse a definire con i concetti di 'pittoresco' e di 'sublime', e in questa visione 'protoromantica' è racchiuso il suo maggiore lascito. Aggressivo ed esibizionista nella polemica difesa della propria arte e delle proprie idee, lontano dal giro degli incarichi pubblici, Rosa lavorò di preferenza per una cerchia di amici e di amatori 'illuminati'. Oltre a ciò dalle sue lettere emergono anche i tratti di forti contraddizioni: disprezzava il successo di molti suoi contemporanei e allo stesso tempo ambiva ad eseguire pale d'altare, segno di maggiore considerazione e, soprattutto, di notorietà presso un ampio pubblico; mentre si lusingava dei favori di una committenza 'alta', affermava allo stesso tempo la libertà dell'artista con un atteggiamento insolito per i tempi, e molto 'moderno', sostenendo di dipingere per propria soddisfazione e solo se 'ispirato'.
Le lettere sono state raccolte da Lucio Festa.

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Forme d'arte e tecniche artistiche » Pittura » Storia dell'arte » Barocco, Neoclassicismo dal 1600 al 1800

Editore Il Mulino

Collana Ist. italiano per gli studi storici

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 433

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788815095091

Curatore Gian Giotto Borrelli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Lettere"

Lettere
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima