Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lettere di Abelardo e Eloisa
Lettere di Abelardo e Eloisa

Lettere di Abelardo e Eloisa

by Pietro Abelardo
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

9,35
11,00
-15 %
11,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Lettere di Abelardo e Eloisa ganimede1988

Antonio Sorrentino - 25/05/2013 16:29

voto 5 su 5 5

Siamo a Parigi, nel 1116. Lei è una brillante studentessa diciassettenne seconda a nessuna sua coetanea per cultura e sapienza, lui il più famoso insegnante di filosofia, logica e teologia e ha trentasette anni. Bastò uno sguardo e fu amore. I loro incontri ben presto si trasformarono in occasioni per incontrarsi dove, chiusi i libri, la passione prendeva il sopravvento. Intanto si sa, le voci girano e ben presto arrivano all'orecchio dello zio di lei che trova una grande sorpresa: Eloisa è incinta. Il matrimonio riparatore è impensabile, visto che Abelardo è un prete, ma lo si celebra lo stesso, in gran segrete. Ma ancora una volta le voci del fatto si diffondono e lui è costretto a mandarla via nel monastero dell'Argenteuil per evitare altri scandali. I parenti di lei invece corrono a casa di Abelardo e per punizione lo evirano. Il punto di svolta è questo: i due amanti non si rivedranno mai più, lui tornerà alla vita ecclesiastica e lei prenderà i voti. Unico collegamento tra i due, le lettere che si scrivevano e che sono raccolte in questo volume. Gli anni passano ma la passione è sempre la stessa. Lei si è messa da parte per lui, si è annullata, voleva solamente che il suo adorato Abelardo avesse successo come docente, si affermasse e vedeva in se stessa un impedimento alla sua carriera. Lei lo ama ancora ma lui è fermo e rigido: il passato deve essere solo un ricordo, adesso hanno i loro compiti ecclesiastici cui assolvere e l'unica consolazione è la preghiera. Tutto questo ha contribuito a fare entrare questa storia nel mito, facendone conservare il ricordo per sempre. Consiglio di leggerle a tutti ma soprattutto a chi, come me, crede nell'amore.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima