Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Limbo

by Melania Gaia Mazzucco
pubblicato da Einaudi

17,00
20,00
-15 %
20,00
Disponibile.
34 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La vigilia di Natale, Manuela Paris torna a casa, in una cittadina sul mare vicino Roma. Non ha ancora ventotto anni. E assente da tempo, da quando è andata via - ancora ragazza - per fare il soldato. In fuga da un'adolescenza sbandata, dalle frustrazioni di una madre che cerca attraverso di lei il proprio riscatto e dalle lacerazioni della sua famiglia. Con rabbia, determinazione e sacrificio, Manuela si è faticosamente costruita la vita che sognava, fino a diventare sottufficiale dell'esercito e comandante di plotone in una base avanzata del deserto afghano, responsabile della vita e della morte di trenta uomini. Ma il sanguinoso attentato in cui è rimasta gravemente ferita la costringe a una guerra molto diversa e non meno insidiosa: contro i ricordi, il disinganno e il dolore, ma anche contro il ruolo stereotipato di donna e vittima che la società tenta di imporle. L'incontro con il misterioso ospite dell'Hotel Bellavista, Mattia Rubino, un uomo apparentemente senza passato e, come lei, sospeso in un suo personale limbo di attesa e speranza, è l'occasione per fare i conti con la sua storia. E per scoprire che vale sempre la pena vivere - perché nessuno, nemmeno lei, è ciò che sembra. Cronaca, affresco e diario, storia d'amore e di perdita, di morte e resistenza, spiazzante e catartico, "Limbo" si interroga anche, e ci interroga, su cosa significhi, oggi, essere italiani.

La nostra recensione

Manuela Paris è una ragazza di ventisette anni. Ha realizzato il suo sogno: arruolarsi nella 9° compagnia del 10° reggimento degli alpini e dare ordini al plotone Pegaso, trenta soldati uomini in missione a Bala Bayak, in Afghanistan. "Per la prima volta in vita mia, ero esattamente dove avrei voluto essere. Lo desideravo fin da una sera di novembre del 1992. La Manuela Paris che riconosco come me stessa ha cominciato a esistere quella sera: era iniziata allora la storia che mi aveva portato a Bala Bayak". L'impresa non è delle più facili: "se sei una donna devi lavorare tre volte tanto per dimostrare di valere la metà di un uomo". E Manuela non solo vale quanto un uomo, ma è forte, coraggiosa, determinata. Nella fuga da una realtà opprimente e deprimente, lei trova proprio nell'esercito e nella durezza della vita in Afghanistan ciò di cui aveva realmente bisogno: sicurezza e regole. Un progetto, qualcosa, un destino. Fino a quando un tragico incidente la costringe a ritornare a casa, per non si sa quanto tempo.Incerta sulle stampelle, Manuela rientra a Ladispoli. Nella piccola cittadina-fantasma in provincia di Roma, ritrova la famiglia, disgregata, variegata e indolente, ma nessun punto di riferimento. Qui inizia il suo limbo, il suo viaggio tra la vita e la sopravvivenza, tra il passato e il futuro in un presente congelato nel trauma dell'incidente. Tutto il racconto da qui in poi oscilla tra le parti Live, in cui prende vita la cronaca in tempo reale di ciò che succede a Ladispoli, e le sezioni Homework del romanzo. Homework come "compiti a casa": una sorta di diario in cui Manuela lentamente inizia a ricordare tutta la sua storia nell'esercito; ed emergono le antiche, deflagranti emozioni. In questa sospensione così faticosa, per lei però le cose assumeranno inaspettate sfumature. Farà nuovi incontri (il misterioso ospite dell'Hotel Bellavista che all'inizio sembra non fare altro che correre sulla spiaggia) e riscoprirà il legame con i fratelli e con il mondo fuori dalle caserme. Leggere "Limbo" di Melania G. Mazzucco, così realistico, così immerso nella contemporaneità e così affine ai fatti in Afghanistan di oggi, è un'esperienza straordinaria, seppure dolorosa. Un faro, rielaborato dalla fantasia dell'autrice, puntato però forte sulla vita vera, su ciò che sta succedendo, proprio adesso, in quei luoghi.Questo è un libro potente, preciso, coerente nella perfetta costruzione dei personaggi e in particolare di Manuela. E Mazzucco qui si esprime in un linguaggio minuzioso, ricchissimo di dettagli ben tratteggiati dove nulla è lasciato al caso; una scrittura che però è anche emotiva, ed evocativa. Una voce grande, di ampio respiro, dagli obiettivi smisurati: un inequivocabile capolavoro. Verrebbe da trascriverselo tutto su un'agenda, rileggerne le frasi principali, impararlo a memoria.
Tazzinadicaffe

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Einaudi

Collana Supercoralli

Formato Rilegato

Pubblicato 27/03/2012

Pagine 476

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806209384

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Limbo

Anonimo - 17/10/2012 15:13

voto 5 su 5 5

Confermo la bellezza di questo libro e la bravura della Mazzucco già dimostrata nei suoi precedenti libri. Il libro parte piano, quasi in sordina ma la capacità della scrittrice è quella di coinvolgerti subito nel racconto molto drammatico ma aperto alla speranza. Da leggere.

Limbo

Anonimo - 24/06/2012 19:09

voto 5 su 5 5

Bellissimo e molto coinvolgente il libro. L'argomento è impegnativo ed attuale e la Mazzucco è una grande scrittrice anche in questo romanzo. Lo consiglio vivamente e mi stupisco che non ci sia ancora nessuna recensione.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima