Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Lucernario

by José Saramago
pubblicato da Feltrinelli

15,30
18,00
-15 %
3x2 su migliaia di libri
18,00
3x2 su migliaia di libri
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'azione si svolge a Lisbona a metà del XX secolo, in un palazzo di una zona popolare non meglio identificata della città dove vivono sei famiglie. In questa scenografia si animano personaggi minati da tristezza e rimpianto le cui esistenze paiono ravvivarsi soltanto per l'improvvisa eco di un concerto di musica classica trasmesso alla radio, che per un attimo riapre il mondo al bagliore della bellezza, o per l'instancabile elaborazione delle strategie, fatte di piccole ipocrisie e compromessi, con cui si tenta di fugare la minaccia dell'indigenza o di realizzare le aspirazioni conformiste della piccola borghesia. Un universo circoscritto di mantenute, giovani sognatrici, mogli tradite e dolenti, uomini sconfitti dalla vita che hanno rinunciato al futuro a cui fanno da contrappunto gli inserti del diario di una giovane sognatrice, vittima di una vicenda dalla morbosità inaspettata, o ancora le pagine di grande letteratura disseminate in forma di lunghe citazioni, ma soprattutto gli ideali del protagonista Abel, giovane intellettuale libertario, figura paradigmatica dell'universo politico, in cui il romanzo venne redatto, ovvero gli anni bui del Portogallo salazarista, paese isolato, retrivo e misero, dominato da una dittatura fascista. A un anno dalla morte di José Saramago, "Lucernario": il suo primo romanzo rimasto inedito fino a oggi. Scritto tra il 1949 e il 1952, rifiutato dal suo editore, contiene in nuce molti degli elementi che caratterizzeranno la sua opera narrativa successiva.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Feltrinelli

Collana I narratori

Formato Libro

Pubblicato 05/06/2012

Pagine 325

Lingua Italiano

Titolo Originale Claraboia

Lingua Originale Portoghese

Isbn o codice id 9788807018862

Traduttore R. Desti

3 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
1
2 star
1
1 star
0
Lucernario monicaspicciani

Monica Spicciani - 20/05/2013 17:10

voto 4 su 5 4

Premetto che non ho dato 5 stelle perchè a mio parere gli ultimi due o tre capitoli non sono stati all'altezza del resto del libro. Con "La caverna" ero rimbalzata contro il muro di parole senza punti e contro una cappa opprimente che mi rendeva troppo pesante proseguire la lettura. Il questo libro, forse perchè è il primo (e più scolastico a detta di alcuni)la scrittura è più "ortodossa" e si segue splendidamente. Non che le vicende raccontate non siano opprimenti, anzi lo sono eccome nella loro normalità, ma sono esposte in una forma così perfetta che la lettura scivola come l'olio, e mi fermo solo per tornare indietro a rileggere frasi e concetti che mi hanno colpita. "Lucernario" è un invito a scoprire Saramago partendo dall'inizio e proseguendo poi in ordine, evolvendosi di pari passo con lui ed abituandosi ad apprezzarlo. Mi sono accostata a questo autore grazie a "Il quaderno" e alle interviste da lui rilasciate, le quali mi avevano profondamente colpita per la sua assoluta libertà e saggezza. Ma il quaderno e le interviste sono una cosa a se stante, che non è dipendente bensì complementare al suo essere romanziere. Di questo libro, oltre alla meravigliosa scorrevloezza, mi ha colpito la grande capacità di analisi dei personaggi, caratterizzati nella loro normalità di persone comuni e nel loro dramma piccolo o grande che sia. Molte frasi mi hanno colpito ma una in modo particolare, forse perchè l'ho trovata particolarmente calzante al periodo di crisi economica che stiamo vivendo: " Lì, a casa, miseria non ce n'era, e a tavola c'era da mangiare a colazione, pranzo e cena, ma c'era la rigidità del bilancio ristretto, da cui era stato escluso tutto il superfluo, perfino quel superfluo necessario senza il quale la vita dell'uomo rasenta quasi il livello della vita degli animali."

Lucernario

Anonimo - 06/07/2012 20:40

voto 3 su 5 3

mah! a parte l'interesse per l'opera prima di un grande autore, il romanzo pare piuttosto incompiuto, anche se è decisamente ottimo lo scavo psicologico dei personaggi. un po' didascalico il finale, laddove ci si aspettava invece che l'autore tirasse finalmente i fili delle varie vicende.

Lucernario

Anonimo - 02/07/2012 19:37

voto 2 su 5 2

mah! a parte l'interesse per l'opera prima di un grande autore, il romanzo pare piuttosto incompiuto, anche se è decisamente ottimo lo scavo psicologico dei personaggi. un po' didascalico il finale, laddove ci si aspettava invece che l'autore tirasse finalmente i fili delle varie vicende.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima