Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Luigi Alfonso Casella e la sericoltura calabrese tra Otto e Novecento
Luigi Alfonso Casella e la sericoltura calabrese tra Otto e Novecento

Luigi Alfonso Casella e la sericoltura calabrese tra Otto e Novecento

by Angelina Marcelli
pubblicato da Rubbettino

12,75
15,00
-15 %
15,00
Disponibile.
26 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

All'inizio del Novecento il governo italiano, preoccupato per l'incremento dell'importazione di bozzoli dall'Asia, decise di intraprendere una politica di sostegno alla sericoltura nazionale, articolata in un insieme di interventi tesi soprattutto ad implementare lo sviluppo della gelsibachicoltura nelle regioni meridionali. Per attuare questo progetto fu essenziale il coinvolgimento di tecnici specializzati nel settore. Tra questi ebbe un ruolo di primo piano Luigi Alfonso Casella, direttore dell'Osservatorio Bacologico di Cosenza. Profondo conoscitore della realtà rurale meridionale, Casella riuscì ad attuare un insieme di soluzioni tecniche che si rivelarono fruttuose per la razionalizzazione dei processi produttivi.

Dettagli

Generi Economia Diritto e Lavoro » Economia » Storia economica » Lavoro » Storia del lavoro e dei sindacati

Editore Rubbettino

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 204

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788849813531

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Luigi Alfonso Casella e la sericoltura calabrese tra Otto e Novecento"

Luigi Alfonso Casella e la sericoltura calabrese tra Otto e Novecento
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima