Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Malcolm Lowry: salmi e canti
Malcolm Lowry: salmi e canti

Malcolm Lowry: salmi e canti


pubblicato da Feltrinelli

21,25
25,00
-15 %
25,00
Disponibile.
42 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"Malcolm Lowry: Salmi e Canti" è un libro composito nato dall'appassionato lavoro di Margerie Lowry, vedova di Malcolm, che, oltre a raccogliere alcuni scritti sparsi del grande autore inglese, ha anche inteso ricordarne l'itinerario artistico e dare, nello stesso tempo, un ritratto realistico dell'uomo. I "Salmi" del titolo si riferiscono alle parti narrative d'autore, mentre i "Canti" sono saggi, rievocazioni, ricordi scritti da amici e critici. Tra i racconti giovanili ricordiamo "Camera d'albergo a Chartres" (1934), "Entra uno con una sontuosa armatura", la cui prima redazione risale al 1930, "30 giugno 1934" e "La storia di Kristbjorg", che risalgono al primo soggiorno di Lowry a Los Angeles. Risultano, inoltre, di notevole interesse certe prime stesure, come "Seductio ad absurdum", che diventerà un capitolo di "Ultramarina" e il racconto "Sotto il vulcano" da cui nacque successivamente il romanzo omonimo. Sono scritti che già rivelano, in nuce, le tematiche costanti e paradigmatiche di Lowry: l'attenzione alla metafisica, la capacità di giungere al 'cuore corrotto della vita', la centralità del viaggio quale forte espediente narrativo. I "Canti" su Malcolm, scritti da Conrad Aiken, suo mentore, poeta e romanziere, da Clarissa Lorenz, moglie di Aiken, da James Stern, Clarisse Francillon, la sua traduttrice francese, Norman Matson e altri, oltre a essere autentiche testimonianze, contribuiscono a rendere più accessibili i sorprendenti meandri esistenziali dello scrittore. Lowry fu creatura di estremi, grande bevitore, spesso ubriaco, barcollante, insanguinato, paralizzato dalle situazioni sociali, capace di dichiarazioni vaticinanti e di lunghi assorti silenzi. Era un uomo che, ricorda David Markson, "possedeva un senso acuto della propria dissoluzione" ma anche, sostiene William McConnell, un immenso, rabelaisiano senso dell'umorismo. "Non puoi fidarti," diceva Lowry, "di quelli che sono troppo prudenti: come scrittori o come bevitori. Il vecchio Goethe non può esser stato in gamba come Keats, Chatterton o Rimbaud: 'quelli che bruciano'."

Dettagli

Generi Lingue e Dizionari » Corsi di lingua e cultura inglese » Storia della letteratura di lingua inglese , Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura dal 1900

Editore Feltrinelli

Collana Le comete

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 324

Lingua Italiano

Titolo Originale Malcolm Lowry: psalms and songs

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788807530111

Traduttore Bruno Amato  -  Vincenzo Mantovani

Curatore Margerie Lowry

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Malcolm Lowry: salmi e canti"

Malcolm Lowry: salmi e canti
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima