Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Medicus
Medicus

Medicus

by Noah Gordon
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

9,35
11,00
-15 %
11,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Londra 1021. Rob Cole ha solo nove anni quando si accorge di "sentire" l'istante in cui la vita abbandona il corpo. E la scoperta di una vocazione irresistibile: diventare medico. Un obiettivo che lo porterà all'università di Ispanhan dove in breve diverrà allievo prediletto e assistente di Avicenna, il principe dei medici. Inizia così la storia del leggendario capostipite della famiglia Cole, che si spinge fino in Persia per apprendere i segreti dell'arte della medicina e di quel dono misterioso che gli è toccanto in sorte. Un viaggio affascinante attraverso il Medioevo euroasiatico, per scoprire le pratiche mediche di ieri e di oggi e l'etica profonda e antichissima che guida i dottori di tutte le epoche. Il primo capitolo dell'ormai celebre trilogia dello Sciamano.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana Superbur

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/1991

Pagine 672

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817113915

15 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
8
4 star
4
3 star
3
2 star
0
1 star
0
Medicus fabioresti

fabioresti - 08/10/2014 13:51

voto 5 su 5 5

Libro bellissimo, l'avventura del giovane Rob Cole, che scopre la vocazione per la medicina riuscendo a gestire un dono con cui sente l'affievolirsi della vita nelle persone. Il suo desiderio di curare gli altri lo porterà in un peregrinare fino in persia ove studierà con Avicenna, il più grande medico del tempo, non facendosi mai abbattere dalle difficoltà e imparando continuamente da popoli e religioni diverse.

Medicus

Anonimo - 09/03/2012 13:14

voto 3 su 5 3

Mi spiace, ma libro sopravvalutato, carino e nulla più.

Medicus

Anonimo - 05/09/2009 18:53

voto 5 su 5 5

Adoro questo libro e la trilogia. Me ne sono innamorata la prima volta che l'ho visto sullo scaffale in libreria. Pagina dopo pagina mi prenderva sempre più. Adoro questo libro! Ha un fascino magnetico, se cominci a leggerlo non riesci a smettere. Vale la pena di leggerlo.

Medicus

Anonimo - 25/07/2008 14:55

voto 3 su 5 3

Molto piacevole tutto. Mi attrae sopprattutto il rapporto tra personaggi cristiani, ebrei e musulmani: i loro vari modi di essere (o non essere) accoglienti o razzisti.

Medicus

Denebola - 02/09/2007 16:20

voto 3 su 5 3

Chi me l'ha regalato, avendolo già letto me ne ha tessuto le lodi in lungo e in largo; ma io sono rimasta un bel po' delusa. Il libro è scritto molto bene: molto scorrevole, mai noioso, anche divertente, stimola la voglia di continuare. E' un libro rilassante, molto facile da seguire, infatti è ottimo come ''tappabuchi'': pur essendo così lungo è diviso in capitoli e paragrafi brevi, adatti a chi ha poco tempo. Il vero problema è la scarsa profondità: la ricostruzione storica è superficiale (il Medioevo di Gordon è troppo moderno), le descrizioni dei luoghi non trasmettono un'atmosfera. I personaggi sono delineati in modo grezzo: Rob è troppo incostante, Ibn Sina, che doveva essere una figura centrale, è poco più che una macchietta; il migliore è Mirdin, che alla fine avrebbe meritato di più. Anche la trama ha i suoi bei problemi, visto che nella seconda metà del libro praticamente... scompare! Quando finalmente Rob si è inserito nella scuola, la medicina (che dovrebbe essere il fulcro della storia) passa nettamente in secondo piano rispetto a tutta una serie di avventure di vario genere: piacevoli da leggere, ma dal valore di un contorno; il grande esame di Rob in fine si riduce a un'interrogazioncina di mezz'oretta. Da qui in poi si va sempre peggio. In patria Rob ha le mani legate per via di tutte le leggi che ha infranto: non riesce a farsi un nome, a creare una comunità di medici, a continuare i suoi studi; finirà col curare sempre le stesse persone per gli stessi disturbi (a causa dell'uniformità di clima, professioni e alimentazione), mettendo in pratica solo una piccola parte di ciò che ha imparato in Oriente. Lui sarà pure felice e contento, ma a me sembra un finale alquanto miserevole, viste le premesse! Dato che in un'opera di fantasia è lecito osare, e Gordon ha osato parecchio per tutto il libro (mettendoci anche del soprannaturale), poteva sprecarsi un po' di più nel finale e chiudere in bellezza. Oppure scivere un romanzo più breve, ma più curato e approfondito, chiudendolo con Rob che conquista l'agognato titolo di medico, con solo un breve accenno al suo futuro... forse sarebbe stato meglio: al posto di altri due libri di scarsissimo valore, avremmo un unico libro di altissima qualità.

Medicus

Anonimo - 23/12/2005 13:03

voto 5 su 5 5

se amante i romanzi storici e comunque se amate la storia medievale e comunque se amate leggere non perdetevi questa occasione.

Medicus

Anonimo - 28/08/2005 19:52

voto 5 su 5 5

l'ho letteralmente divorato in pochi giorni!!! davvero un bel libro che ti tiene incollato fino all'ultima pagina! avventuroso, coinvolgente, romantico...ti catapulta in una realtà lontana che non esiste più e te ne fa respirare le suggestioni!!! quando l'ho finito ci sono rimasto male! unica nota dolente, alcune rare cadute di stile nella narrazione dovute forse ad una traduzione non molto attenta!!!

Medicus

Anonimo - 03/04/2005 18:29

voto 4 su 5 4

veramente un bel libro che si legge velocemente. è appassionante seguire il viaggio di Rob J attraverso l'europa del basso medio evo alla ricerca della vera medicina. troviamo anche una descrizione del mondo persiano accurata e realistica. importante, come negli altri romanzi di questo autore, il contatto col mondo ebraico e con le sue tradizioni. un libro da leggere che vi appassionerà e vi porterà a guardare con occhi diversi il mondo dell'anno mille.

Medicus

Anonimo - 08/03/2004 10:05

voto 5 su 5 5

Mi chiedo da un anno a questa parte perchè ho scoprto questo scrittore così tardi.Questo è un romanzo con la R maiuscola, quando l'hai finito di leggere ti dispiace e vorresti continuare con un altro. Meno male che esiste la trilogia altrimenti sarei impazzito. Coinvolgente.

Medicus

Alessio - 01/01/2003 12:35

voto 5 su 5 5

Eccellente la ricerca storica e le qualità narrative di Noah Gordon non si discutono, uno stupenda finestra temporale che ci permette di visitare la vita del medioevo.

Medicus

sophie - 05/12/2002 19:24

voto 4 su 5 4

Mi mancano poche pagine per finire il libro, posso solo dire che è da leggere!

Medicus

CIEMME - 21/09/2002 12:54

voto 4 su 5 4

LA PARTE INIZIALE FORNISCE UN QUADRO DELLA MISERA CONDIZIONE IN CUI SI TROVAVA L'iNGHILTERRA NELL SECOLO XII. iL SEGUITO E' UN VIAGGIO NEL MONDO ALLORA CONOSCIUTO, CON LA CIVILTA' ARABA PIU' PROGREDITA RISPETTO ALLE ALTRE

Medicus

Anonimo - 04/10/2001 00:00

voto 4 su 5 4

Ha in sè il fascino della storia e un pizzico di avventura che non guasta.Non si può che ammirare il protagonista e la sua continua voglia di capire e di imparare.

Medicus

Anonimo - 12/07/2001 00:00

voto 5 su 5 5


Forse un po' improbabile ma sempre avvincente e originale sia per l'ambientazione che per il personaggio. Se vi è piaciuto seguite le vicissitudini della famiglia Cole in 'Sciamano' e 'L'eredità dello sciamano'.

Medicus

Anonimo - 11/05/2001 00:00

voto 5 su 5 5


Beh è così bello che dovrete proprio leggerlo.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima