Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore
Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore

Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore

by Susanna Casciani
pubblicato da Mondadori

Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"C'erano una volta un ragazzo e una ragazza. C'erano una volta perché adesso non ci sono più. Un sabato mattina di fine aprile lui si sorprese a piangere davanti a lei. Non riusciva a parlare. Avrebbe voluto confessarle che era finita, ma sapeva che poi lei avrebbe iniziato a singhiozzare, e non ne sopportava nemmeno l'idea. Lei alzò lo sguardo dal suo libro come se avesse avvertito una forza nuova in casa, incontenibile, che l'avrebbe schiacciata contro il muro se non si fosse aggrappata a qualcosa, così si aggrappò al suo orgoglio, o a quello che ne rimaneva. Chiuse il libro, si alzò dal divano e si diresse verso di lui, si mise sulle punte e gli accarezzò la testa. Gli disse di stare tranquillo. Lui le faceva del male e lei lo consolava. Gli diede un bacio sulla guancia e uscì di casa senza voltarsi, per non essere costretta a dirgli addio. Quando, quasi tre ore dopo, tornò a casa, lui non c'era più. Sfinita, si addormentò su quello che era stato il loro letto. Più tardi, si svegliò di soprassalto e mise a fuoco nel buio quella parte di letto, così vuota, e avvertì un macigno sul petto che non la faceva respirare. Si rese conto di non essere pronta a lasciarlo andare. Si alzò per cercare un quaderno, come se improvvisamente fosse una questione di vita o di morte. Ne trovò uno. Conosceva le regole: non chiamarlo, non cercarlo, non seguirlo (!!!), non inviargli messaggi, bloccarlo su ogni social network, non giocarsi la dignità. Conosceva le regole, ma le stavano strette...

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani , Bambini e Ragazzi » Narrativa » Narrativa » 13-16 anni

Editore Mondadori

Collana Oscar bestsellers

Formato Tascabile

Pubblicato 28/03/2017

Pagine 178

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804675846

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore katia_spadaro

Caterina Spadaro - 28/04/2017 18:57

voto 4 su 5 4

Mi è piaciuto. Talvolta sottovalutiamo l'importanza delle persone vicine a noi, ce ne rendiamo conto solo quando si allontanano, per sempre oppure per poco, dalla nostra vita. C'è una tristezza di fondo e la speranza di riuscire a superarla. Attraverso un diario, un mix di attenzione ai dettagli e semplicità disarmante, consapevolmente, Susanna Casciani sa dipingere ogni minima sfumatura di un rapporto d'amore giunto al culmine, sa tracciarne con delicatezza contorni, linee, figure. Sensati flussi di coscienza, profonde riflessioni sulla psiche di una donna, Anna, fragile, ma piena di vita e perennemente in cerca di sicurezze, conferme e gioie, con la mente indirizzata al suo Tommaso. Leggerne i pensieri stimola la riflessione, il libro rispecchia tantissimo lo stato d'animo di tante donne. Loro sono realmente in grado di sorprendere: nelle delusioni, nei momenti difficili, riescono ad alzarsi la mattina col sorriso, ad affrontare il complesso quadro quotidiano che è la vita. Usano il cuore vivendo le emozioni senza sopprimerle mai. #lamiarecensione -

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima