Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Memoria delle mie puttane tristi
Memoria delle mie puttane tristi

Memoria delle mie puttane tristi

by Gabriel García Márquez
pubblicato da Mondadori

8,50
10,00
-15 %
10,00
Disponibile.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

"L'anno dei miei novant'anni decisi di regalarmi una notte di amore folle con un'adolescente vergine." Comincia così il nuovo romanzo di Gabriel Garcia Marquez, il libro con cui il premio Nobel colombiano torna dopo dieci anni alla narrativa. A raccontare è la voce dell'anziano protagonista, un giornalista eccentrico e solitario, che accanto a un'adolescente scopre il piacere inverosimile di contemplare il corpo nudo di una donna che dorme "senza le urgenze del desiderio o gli intralci del pudore". Scopre forse per la prima volta l'amore, quello che non ha mai cercato in tutte le donne che ha incontrato e conosciuto, trovando "l'inizio di una nuova vita a un'età in cui la maggior parte dei mortali è già morta".

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Mondadori

Collana Oscar scrittori moderni

Formato Tascabile

Pubblicato 13/01/2011

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804604921

3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
1
3 star
0
2 star
1
1 star
0
Memoria delle mie puttane tristi antonio.mascia

Antonio Mascia - 21/05/2015 02:31

voto 2 su 5 2

Memoria del primo amore di un arzillo novantenne, età in cui la maggior parte dei mortali è già morta. Una trama monotona e ripetitiva seppur condensata in 118 pagine che, a mio parere, necessitava di più approfondita analisi introspettiva e caratterizzazione del protagonista, un valido e solitario giornalista che scopre (mal descritta) la struggente, commovente tenerezza dellinnamoramento ad un passo dalla morte. Purtroppo, non si riesce ad entrare in empatia con il personaggio né si avverte il senso dellinesorabile scorrere del tempo. E comunque un romanzo contenente due grandi e assolute verità: letà non è quella che si ha, ma quella che si sente e il sesso è la consolazione che si ha quando lamore non basta.

Memoria delle mie puttane tristi davide.binelli

DAVIDE BINELLI - 09/10/2013 15:56

voto 5 su 5 5

Un capolavoro di Marquez, a volte ti sembra di sentire il profumo delle vie di quella città Colombiana che ha dato i natali allo scrittore, è un'opera scritta in punta di penna, fine e delicata analizza e regala al lettore sorrisi e pensieri. L'amore raccontato e incontrato mentre sta per calare il sipario.

Memoria delle mie puttane tristi ale_rizzo

Alessandro Rizzolli - 08/10/2013 11:36

voto 4 su 5 4

Semplice, tenero, emozionante.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima