Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Memorie del sottosuolo
Memorie del sottosuolo

Memorie del sottosuolo

by Fedor Michajlovic Dostoevskij
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
9,00 7,65
Risparmio:
1,35 -15 %
mondadori card 15 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 13 dicembre.  (Scopri come).

Descrizione

Nella prima parte, "Il sottosuolo", il protagonista racconta la sua infanzia e la formazione della personalità più nascosta (il sottosuolo per l'appunto). Nella seconda, "A proposito della neve fradicia", ripercorre alcuni episodi della sua vita dove più emerge il "sottosuolo". Segue alcuni compagni di scuola ad una cena, sfoga poi l'amarezza per le offese subite su Liza, una prostituta incontrata in una casa di tolleranza, mostrandole con durezza che cosa l'aspetta nel futuro. Dopo qualche giorno Liza ritorna da lui col desiderio di una vita pura, ma viene trattata con disprezzo e volgarità. Per umiliarla le mette in mano un biglietto da cinque rubli, che poi ritroverà sul suo tavolo quando la donna se ne sarà andata, testimonianza della grande dignità di Liza.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Classici stranieri

Editore Mondadori

Collana Oscar classici

Formato Tascabile

Pubblicato  01/01/2003

Pagine  176

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804516026


1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Memorie del sottosuolo mariarita.sorrenti

Mariarita Sorrenti - 09/10/2013 11:31

voto 5 su 5 5

"Memorie dal sottosuolo" è un monologo-confessione, in cui l'io narrante, il protagonista, ripercorre, con la propria memoria, tutta la sua vita ("quarant'anni di sottosuolo!"). Si susseguono contraddizioni angoscianti, impulsi abietti, riflessioni contorte, consolazioni futili, piaceri ripugnanti ... Tutti noi lettori, inevitabilmente, indossiamo i panni dello psicanalista, scavando nel "sottosuolo", cioè nell'inconscio, del nevrotico io narrante. "Non soltanto non ho saputo essere cattivo, ma non ho saputo essere niente di niente: né cattivo né buono, né canaglia né galantuomo, né eroe né insetto", confessa l'io narrante. La memoria del protagonista sprofonda sempre di più nel passato, giungendo fino a un ventennio indietro, quando il suo animo vile incontra quello nobile di una giovane prostituta ... Entrerà uno spiraglio di luce nel "sottosuolo" di questo eroe melmoso?

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima