Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Mio padre è stato anche Beppe Viola
Mio padre è stato anche Beppe Viola

Mio padre è stato anche Beppe Viola

by Marina Viola
pubblicato da Feltrinelli

Prezzo:
14,00 11,90
Risparmio:
2,10 -15 %
mondadori card 24 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 3 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

Che padre era Beppe Viola, quando non era allo stadio o non andava in onda? In che modo riusciva a incanalare, nella vita quotidiana con la moglie e le quattro figlie, tutto il genio e l'esuberanza che poi sprigionava in ogni cosa? Come gestiva quella grande fama che era scoppiata tutta assieme, e di cui anche un po' in verità si vergognava con gli amici? In questo racconto, scritto dalla penna della figlia Marina, c'è il Beppe uomo, quello che litigava con l'amico di sempre Enzo Jannacci, quello che buttava giù canzoni di getto davanti a un vino rosso insieme a Cochi e Renato, quello che si sganasciava dalle risate mentre scriveva film per Mario Monicelli o battute comiche insieme a Massimo Boldi e Teo Teocoli. Quello che faceva arrivare tardi un giovanissimo Bruno Pizzul alla sua prima telecronaca televisiva perché prima lo aveva costretto a fermarsi a giocare ai cavalli. "Ecco cos'hanno in comune mio padre e Beppe Viola: si somigliano, hanno la stessa faccia. A volte è facile confonderli. Talmente facile che anch'io faccio fatica. Eppure sono persone diverse: per prima cosa, uno è morto e l'altro no. Dunque, questo non è un libro su Beppe Viola. E un libro su mio padre, quello che mi sgridava quando la facevo fuori dal vaso, quello che firmava le giustificazioni, quello che veniva in vacanza con me, che leggeva il giornale sulla poltrona. Questo è il mio modo di salutarlo, una volte per tutte, e fargli fare il suo viaggio senza sensi di colpa."

La nostra recensione

Beppe Viola è stato un giornalista unico, avanti vent’anni rispetto alle paludate atmosfere televisive  degli anni Sessanta e Settanta; un osservatore attento e ironico non solo dello sport, ma soprattutto della vita quotidiana in quella sua Milano tutta da vivere (e non “da bere”, come sarà negli anni Ottanta). La figlia Marina ha dedicato questo ricordo, a oltre trent’anni dalla morte, più al padre che al giornalista, più all’uomo che al personaggio che è stato e che insieme ad altri personaggi “unici”, tutti evocati e presenti nel libro, ha lasciato un segno nella storia di quegli anni. Come riappropriarsi di un padre che sapeva creare attorno sé un mondo pieno di stimoli, di creatività e genialità, che sapeva travolgerti con la sua ironia e la sua imprevedibilità? Un padre che se ne è andato a soli 42 anni lasciandoti tutta la vita davanti a chiederti come riempire quel vuoto rimasto? Marina, la seconda delle sue quattro figlie, racconta il ritratto famigliare, quello che non c’è nei servizi televisivi, nelle telecronache, nelle canzoni scritte con Jannacci o nei dialoghi surreali scritti per Cochi e Renato, un ritratto privato però che, in fondo, non è affatto diverso da quello pubblico, perché irriverenza, umorismo, intelligenza erano tratti comuni di Beppe Viola, papà e giornalista. Lo si capisce bene dalla quotidianità raccontata nel libro, dagli episodi famigliari, dagli aneddoti più intimi, dalle persone con cui si fermava a parlare per strada, da quelle - umili più che potenti - che amava frequentare e che lo aiutarono a capire le regole della strada, l’onestà, la lealtà, a cui rimase fedele, senza sfumature, sul lavoro come in famiglia. Padre amatissimo, fenomeno del costume e del giornalismo, nel ricordo della figlia Beppe Viola rimane ancora oggi a distanza di tanti anni un modello di correttezza, antidoto alla banalità e all’indifferenza dilaganti.
Antonio Strepparola

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Mio padre è stato anche Beppe Viola"

Mio padre è stato anche Beppe Viola
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima