Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Mondo «ex» e tempo del dopo. Identità, ideologie, nazioni nell'una e nell'altra Europa
Mondo «ex» e tempo del dopo. Identità, ideologie, nazioni nell'una e nell'altra Europa

Mondo «ex» e tempo del dopo. Identità, ideologie, nazioni nell'una e nell'altra Europa

by Predrag Matvejevic
pubblicato da Garzanti Libri

Prezzo:
14,50 12,32
Risparmio:
2,18 -15 %
mondadori card 25 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Mondo "ex" è la confessione laica dell'autore: si incontrano gli ex-comunisti travestiti da democratici, i dissidenti di ieri che non sanno più ritrovare un ruolo, le culture nazionali degenerate in ideologie della nazione. Mondo "ex" è una testimonianza su quello che sta diventando l'altra Europa, un viaggio in un Mediterraneo dove "da Oriente a Occidente ogni punto è divisione", un messaggio a un'Europa che prima ancora di nascere rischia di diventare anch'essa "ex".

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Scienza e teoria politica

Editore Garzanti Libri

Collana Saggi

Formato Brossura

Pubblicato  01/01/2006

Pagine  225

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788811597681


Traduttore Santo Ferrari  -  E. Volterrani  -  G. Scotti

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Mondo «ex» e tempo del dopo. Identità, ideologie, nazioni nell'una e nell'altra Europa

Anonimo - 03/11/2007 05:47

voto 4 su 5 4

I Balcani sono un'area dell'Europa in cui da sempre la ''geografia non coincide con la Storia''. Terra di interposizione tra Occidente e Oriente, in politica, religione, cultura, arte. Era qui che l'impero romano d'Occidente lasciava la sovranità a quello d'Oriente. Il libro ripercorre quindici anni di dissolvimento di uno stato - la Jugoslavia - nato mettendo insieme popoli e territori. Già nei primi mesi del 1990 c'era una strana atmosfera in Europa. Il 9 novembre dell'89, con modalità che sapremo poi essere stare essere alquanto bizzarre, venne aperto il confine tra le due Germanie e abbattuto il muro di Berlino. Il mondo diviso in due blocchi egemonici e l'incubo del ''day after'' post atomico, da quel momento si apprestarono a diventare antiquariato. Prima e dopo caddero i governi filo sovietici degli stati dell'Est Europa e di seguito l'Urss, da cui si sganciarono tante repubbliche e regioni autonome, molte delle quali - ricorda Matvejevic - più che democrazie diventarono ''democrature''. La Storia aveva voltato pagina. Ma non ci rendemmo conto che la nuova pagina non era la successiva: era la precedente.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima