Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Olga. Vita di un'ebrea comunista
Olga. Vita di un'ebrea comunista

Olga. Vita di un'ebrea comunista

by Fernando Morais
pubblicato da Il Saggiatore

Prezzo:
19,00 8,55
Risparmio:
10,45 -55 %
mondadori card 17 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 6 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

Berlino, 11 aprile 1928. Alla testa di un gruppo di giovani comunisti la ventenne Olga Benario fa irruzione nel penitenziario di Moabit per liberare il compagno Otto Braun, sotto processo per alto tradimento. Dopo il successo insperato di quella prima azione coraggiosa, la sua vita è destinata a imboccare una strada senza ritorno. Nata a Monaco di Baviera da madre ebrea, educata dal padre ai valori della democrazia, da tre anni Olga è responsabile del settore propaganda del Partito, che nel clima di scontro sociale sempre più aspro della Repubblica di Weimar è stato dichiarato illegale. Rifugiatasi a Mosca per sfuggire all'arresto, entra a far parte del comitato centrale della Gioventù comunista internazionale e si sottopone a un intenso addestramento militare nell'Armata rossa. L'incontro che cambia la sua vita avviene il 29 dicembre 1934, alla stazione di Mosca. L'imperturbabile Carlos Luís Prestes, il mitico capitano che per due anni e mezzo in Brasile ha guidato la rivolta della Coluna invicta, vacilla di fronte a quella donna così bella, alta, dagli occhi chiarissimi e il piglio deciso. E anche Olga è emozionata di conoscere il Cavaliere della Speranza, l'uomo che dopo tre anni di esilio ha convinto il Comintern che i tempi sono maturi per un nuovo tentativo di rivoluzione in America Latina. Per questo Olga è stata incaricata di scortare Prestes fino in Brasile, fingendosi sua moglie. Ma dopo un viaggio avventuroso sotto falso nome, fitto di discussioni su politica e lotta di classe, arrivati a destinazione Carlos e Olga non sono più solo una coppia di copertura. A Rio de Janeiro, che sta vivendo gli anni bui della dittatura di Getulio Vargas, complice del nazifascismo, entrano in contatto con militanti comunisti provenienti da tutto il mondo che, dalla clandestinità, lavorano a un'unica missione. Attorno alla colonia di esuli volontari prende forma un mosaico di eroismi e tradimenti, complicità e solidarietà. Ma dopo il disastroso fallimento della rivolta brasiliana del novembre 1935, la polizia di Vargas scatena la repressione e Olga, in attesa di un figlio da Prestes, viene rimpatriata nella Germania di Hitler. Dalle pagine di Fernando Morais emerge un dramma umano e politico ricostruito con grande rigore storico, e la figura di una donna straordinaria che ha saputo coniugare amore e rivoluzione, una donna che nell'ultima lettera ai suoi cari dal lager di Ravensbruck scrisse di aver lottato nella vita "per ciò che c'è di più giusto e di più buono al mondo".

Dettagli

Generi Politica e Società » Politica e Istituzioni » Istituzioni e organizzazioni

Editore Il Saggiatore

Collana Nuovi saggi

Formato Rilegato

Pubblicato  01/01/2005

Pagine  282

Lingua Italiano

Titolo Originale Olga

Lingua Originale Portoghese

Isbn o codice id 9788842812524


Traduttore Cesare Carli  -  Ariadna Ferreira Marques

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Olga. Vita di un'ebrea comunista"

Olga. Vita di un
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima