Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Oltre i partiti. Un nuovo campo dei democratici per cambiare l'Italia
Oltre i partiti. Un nuovo campo dei democratici per cambiare l'Italia

Oltre i partiti. Un nuovo campo dei democratici per cambiare l'Italia

by Goffredo Bettini
pubblicato da Marsilio

Prezzo:
13,00 11,05
Risparmio:
1,95 -15 %
mondadori card 22 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

L'ultima sconfitta della destra alle amministrative 2011 apre scenari di speranza ma non definiti. Se è certo che, prima o poi, l'era di Berlusconi finirà, potrà continuare, in altre forme, il berlusconismo - una visione del mondo con una pratica istituzionale e un'idea dei rapporti sociali tutt'altro che simpatiche e bonarie, al contrario pericolose e diseducative - che ha reso il Paese più ingiusto e cattivo. Le forze della sinistra, e democratiche in generale, hanno un'enorme responsabilità. Goffredo Bettini, protagonista della nascita dell'avventura del Pd, riflette sulla definitiva crisi dei partiti, sulle possibili soluzioni e scenari futuri, non risparmiando critiche e analizzando gli errori commessi, ma mettendo in evidenza la carica positiva e propositiva emersa dall'ultimo confronto elettorale. Per farla divenire azione concreta bisogna dare delle risposte a quelle domande che Bettini individua come decisive: "Perché tante difficoltà a unire veramente in un solo pensiero tutti i democratici: laici, socialisti, cattolici, ex comunisti? Cosa non convince nel nucleo vitale del nostro messaggio?". Un campo unitario, largo, mobile al suo interno, privo di steccati partitici o ideologici, collaborativo e solidale, esiste già e si è ritrovato nei valori democratici di fondo riemersi in opposizione all'aggressività della destra. Si tratta di raccoglierne la sfida e renderlo efficace in direzione di un rinnovamento culturale e politico del Paese. Se nessuno può vantare rimedi certi e miracolosi, il libro vuole essere un valido contributo per recuperare un linguaggio e una politica reali e risollevare le sorti dell'Italia.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Fascismo e nazismo » Ideologie politiche » Politica e Istituzioni » Strutture e processi politici

Editore Marsilio

Collana I grilli

Formato Brossura

Pubblicato  28/06/2011

Pagine  137

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788831709958


2 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Oltre i partiti. Un nuovo campo dei democratici per cambiare l'Italia

Anonimo - 22/08/2011 08:52

voto 0 su 5 1

Un libro che affronta il tema politico con schiettezza, che guarda, analizza e parla senza dietrologie, dei turbamenti e dei fallimenti del partito più grande della sinistra italiana. Una denuncia e una proposta per uscire dall'empasse e mettere in moto prima che un cambiamento politico, un cambiamento di cultura politica.

Oltre i partiti. Un nuovo campo dei democratici per cambiare l'Italia

Anonimo - 08/07/2011 10:40

voto 1 su 5 1

Messe così le domande, la risposta mi sembra molto evidente. Quell'arco di forze delineato non ha un messaggio convincente, perché, orfano del "pensiero unico" e reduce da una trentennale esperienza politica diventata senso comune a sinistra, dopo il fallimento conclamato del neo-liberismo (reso manifesto dalla crisi globale in atto), è ormai privo di un ancoraggio di pensiero. I messaggi che esprime risultano anacronistici perché non rispondono alle domande di massa che oggi e in prospettiva non sono moderate, ma radicali. Le forze indicate si presentano esauste, incapaci addirittura di immaginare paradigmi politici diversi da un progressismo smentito quotidianamente dalla realtà. Al di fuori del cornice critica dell'altermondialismo e del suo dibattito interno (comprensivo, quindi, anche dei comunisti e dell'apporto di un marxismo rinnovato), non si dà oggi la possibilità di un pensiero che non sia subalterno al moderatismo. E' solo sulla messa in discussione del "sistema" che oggi può nascere un pensiero critico - non ideologico - capace di unità e di mobilitare coscienze e volontà.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima