Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Ontologia della libertà
Ontologia della libertà

Ontologia della libertà

by Luigi Pareyson
pubblicato da Einaudi

30,00
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'"Ontologia della libertà" è un libro che Luigi Pareyson aveva progettato come espressione compiuta del proprio pensiero, maturato in un lungo appassionato dialogo con le principali tendenze filosofiche del nostro tempo. Agli occhi di Pareyson il problema della libertà è il tema fondamentale di tutta la speculazione moderna, che si tratta di portare a compimento approfondendo soprattutto gli esiti dell'esistenzialismo, cioè di quella filosofia che ha al proprio centro il rapporto dell'essere con la libertà. Il libro si colloca dunque nel filone della grande letteratura esistenzialistica novecentesca, accanto a quelli di Heidegger, Jaspers, Marcel e Berdjaev, con i quali Pareyson ha sempre intrattenuto un fitto dialogo, i cui esiti originali trovano radici nella rimeditazione dell'eredità della filosofia romantica, di Schelling e della filosofia dell'interpretazione che egli fu tra i primi a teorizzare fin dagli scritti degli anni Quaranta. Declinata in relazione a queste tematiche, la filosofia della libertà si configura anche, per Pareyson, come ermeneutica dell'esperienza religiosa, che tra l'altro offre un esito filosoficamente rigoroso e non superficiale alla nuova sensibilità per il mito diffusa nella cultura contemporanea. Questa ermeneutica del mito, svolta nel quadro di una rinnovata tematizzazione del rapporto tra filosofia e religione, è uno sforzo di rispondere all'esperienza del male e della sofferenza che segna l'esistenza umana. Alla luce del nesso inscindibile di essere e libertà, la problematica del male ritrova qui piena cittadinanza in una meditazione che, pur fortemente impegnata nella discussione di complesse tematiche speculative, supera i confini strettamente disciplinari della filosofia e mantiene un legame profondo con i problemi di tutti.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia: Opere divulgative e generali

Editore Einaudi

Collana Biblioteca Einaudi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2000

Pagine 478

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806154554

torna su Torna in cima