Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Opus dei segreta
Opus dei segreta

Opus dei segreta

by Ferruccio Pinotti
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

10,11
11,90
-15 %
11,90
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

85.000 membri in tutto il mondo. Una penetrazione sempre più forte negli ambienti della finanza e della politica. Un'influenza decisiva sulle posizioni del Vaticano. Una pratica di vita fatta di rinunce, penitenza, autoflagellazione. E l'Opus Dei, misteriosa come una setta e al centro dei più clamorosi scandali finanziari internazionali: il caso Calvi-Ambrosiano, il caso Ruiz Mateos in Spagna, il crac Parmalat, la recente vicenda di Bancopoli e in particolare i legami dell'Opus con il cattolicissimo Antonio Fazio. L'inchiesta di Ferruccio Pinotti sfonda un muro invisibile. Racconta cosa è l'Opus Dei, com'è nata, come ha conquistato il Vaticano: la nomina papale di Joseph Ratzinger è stata resa possibile, come rivelano alcuni recentissimi scoop, da una vera e propria "campagna elettorale" imbastita dai cardinali vicini all'Opus Dei. E non solo il Vaticano. L'Opus Dei ha amicizie e simpatizzanti praticamente ovunque. Massimo D'Alema era presente alla cerimonia di santificazione di Escriva De Balaguer, il fondatore dell'Opus, celebratasi nel 2002. Francesco Rutelli e Cesare Salvi erano in prima fila ai festeggiamenti per il centenario della nascita di Escriva. L'amicizia tra Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri nasce proprio grazie all'Opus Dei. Una trasversalità politica inquietante. Una camera oscura fatta di ombre e di segreti, che in questo libro si cerca di svelare, alla luce anche della testimonianza diretta di alcuni ex appartenenti all'Opus.

Dettagli

Generi Religioni e Spiritualità » Altre religioni e fedi » Fedi alternative (Scientology, studi sull'occulto, satanismo¿)

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana Futuropassato

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2006

Pagine 472

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817012256

6 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
3
3 star
0
2 star
1
1 star
1
Opus dei segreta jacchi

jacchi - 20/05/2013 19:12

voto 2 su 5 2

Bene... Ma non troppo «Indagine decisamente interessante, induce una stimolante riflessione e merita un'ampia divulgazione. Peccato per l'evidente ignoranza in geografia (pag. 273) e per alcune date poco attendibili o sicuramente errate (pag. 300-301). Prima della stampa è auspicabile un'accurata e scrupolosa verifica del materiale. »

Opus dei segreta

Anonimo - 10/11/2010 12:48

voto 4 su 5 4

Libro a tratti ripetitivo, ma al di là di questo - che ritengo essere l'unico neo - si tratta di un'indagine di grandissimo interesse e significato. Un' indagine coraggiosa e comprovata da testimonianze inconfutabili. Nonostante moltissimi elementi siano quantomeno scandalosi è incredibile come certe tematiche siano d'interesse e attraggano l'attenzione solo di una ristrettissima minoranza. Non appena finito il libro ho fatto una semplice ricerca su Google News e ho trovato molti riferimenti a persone e università opusiane che mi hanno fatto domandare come cambierebbe la percezione di queste cose se tutti leggessero questo libro. E' un peccato che la persona che il 24/9/08 ha lasciato una sola stella di rating non abbia pubblicato né nome né email, perché mi piacerebbe veramente parlare apertamente con chi ha fatto parte dell'Opus e cercare di capire più a fondo la questione e/o i condizionamenti a cui queste persone sono state portate da tanti anni di indottrinamento.

Opus dei segreta

Anonimo - 30/01/2010 09:06

voto 0 su 5 1

Un libro inchiesta un po' pesante da leggere. Esistono concetti che sono criticabili per chi sta fuori dall'Opus, come lo scrivente, ma chi ne vuole far parte sa bene che deve seguire delle regole comportamentali. Quelle stesse che occorre rispettare anche non facendo parte di un'organizzazione religiosa. Il mondo sociale va a rotoli proprio perché si denigra la rigidità di alcune strutture. Sono d'accordo con l'autore su molti aspetti oscuri dell'Opus ma sono del parere che l'uomo deve riscoprire il senso di libertà rispettando le regole. Noi stessi siamo soggetti alla Legge di Nostro Signore, impressa nel mondo del visibile e dell'invisibile.

Opus dei segreta

Anonimo - 24/09/2008 09:44

voto 1 su 5 1

Il libro è sconsigliabile a chi voglia conservare una coscienza cattolica retta e una sufficiente purità di spirito. Nell'Opera non vi sono costrizioni, nè manipolazioni, nè lusinghe o persuasioni occulte. C'è una perfetta coincidenza tra ciò che si predica a parole e ciò che si realizza nei fatti: la libertà, quella vera. Solo che noi siamo talmente disabituati a vivere liberi che confondiamo la vera e piena libertà col suo contrario. E infatti ci rendiamo schiavi di tutto: le mode, la pubblicità, i nostri complessi e capricci e così via. E la nostra vita scorre nell'incapacità di sfruttare le occasioni di bene che quotidianamente ci si presentano. Io sono stato membro dell'Opera per diversi anni. Purtroppo, a causa di alcuni miei comportamenti indisciplinati (e dove sta scritto che la disciplina contrasta con la libertà?)mi è stato alla fine suggerito di non rinnovare gli impegni. Adesso, a distanza di tempo, provo ancora un grandissimo dolore per ciò che ho perduto e coltivo ancora il desiderio di tornare a fare parte dell'Opera, anche se so che questo è difficilissimo. Ma almeno ringrazio il Signore che mi da l'opportunità di lasciare questa testimonianza.

Opus dei segreta

Anonimo - 22/08/2008 17:40

voto 4 su 5 4

Grazie alle testimonianze esposte in questo libro, si può entrare nel meccanismo che questa società ingrana attorno alle persone, ritenute ''scelte'' appunto dalla confraternita. Se non si ha modo di venire a conoscenza delle testimonianze, mai si potrà sapere nel nostro mondo, i reali atteggiamenti e tutto quello che comporta, far parte di questa società, ritenuta tutt'ora oscura.

Opus dei segreta

Andrea Murru - 03/05/2007 19:29

voto 4 su 5 4

E' un lavoro coragioso quello dell'autore perchè va a violare un silenzio meschino di una potente organizazione!che si spaccia per cattolica, ma che di cattolico non ha nulla! sono un cattolico, ma un innovatore speriamo che libri come questo aiutino a salvare qualche vita e qualche mente oltre che qualche fede

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima