Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Overdose. Come una regolamentazione eccessiva mette a rischio le medicine del futuro
Overdose. Come una regolamentazione eccessiva mette a rischio le medicine del futuro

Overdose. Come una regolamentazione eccessiva mette a rischio le medicine del futuro

by Richard A. Epstein
pubblicato da Rubbettino

14,45
17,00
-15 %
17,00
Disponibile.
29 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

II Novecento è stato senza dubbio il grande secolo della rivoluzione medica, durante il quale sono stati prodotti farmaci davvero miracolosi. Tuttavia pare adesso che il progresso si sia arrestato e gli unici nuovi farmaci che vengono prodotti servono solo ad alleviare sintomi. L'autore di questo volume sostiene che il frutto di questo rallentamento del progresso medico sia dovuto in buona sostanza a una regolamentazione eccessiva che tutela i brevetti e prezzi finendo così per danneggiare il consumatore a totale vantaggio delle multinazionali del settore.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Medicina » Branche della medicina , Economia Diritto e Lavoro » Studi di Settore » Industria manifatturiera

Editore Rubbettino

Collana Policy

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2007

Pagine 407

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788849819878

Traduttore F. Cavazzoni  -  D. Perazzoni

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Overdose. Come una regolamentazione eccessiva mette a rischio le medicine del futuro"

Overdose. Come una regolamentazione eccessiva mette a rischio le medicine del futuro
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima