Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Padre Pio. Miracoli e politica nell'Italia del Novecento
Padre Pio. Miracoli e politica nell'Italia del Novecento

Padre Pio. Miracoli e politica nell'Italia del Novecento

by Sergio Luzzatto
pubblicato da Einaudi

20,40
24,00
-15 %
24,00
Disponibile.
41 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Fu il 20 settembre 1918, in uno sperduto convento del Gargano, che padre Pio da Pietrelcina vide iscriversi sul proprio corpo le cinque piaghe di Gesú. Non era un momento qualunque nella storia d'Italia. Alla carneficina della Grande Guerra si era aggiunta l'ecatombe dell'influenza spagnola. Perciò, il "crocifisso vivo" venne investito da una smisurata offerta di preghiera e da un'accorata domanda di grazia. Ma suscitò anche una sorda diffidenza e un'aperta resistenza. La diffidenza dell'Italia laica, nell'infuocato clima politico del "biennio rosso". La resistenza del Vaticano, ostile alle forme piú spinte di religiosità carismatica. Così, fin dagli anni Venti la storia di padre Pio si intrecciò strettamente con la storia della Chiesa e con la storia d'Italia. Denigrato dal frate-medico Agostino Gemelli, e quasi perseguitato dai presuli del Sant'Uffizio, il cappuccino con le stigmate trovò potenti difensori all'interno del Partito nazionale fascista. Seguirono decenni di vicende gravi e perfino rocambolesche, tra conversioni e ritorsioni, pellegrinaggi e sciacallaggi, congiure ed abiure, finché l'avvento al soglio pontificio di Pio XII non permise il pieno dispiegarsi del culto garganico. Ma neppure allora la storia poté dirsi finita. Giovanni XXIII scatenò contro padre Pio un'ultima offensiva, prima che il papa polacco ne riconoscesse le virtú e lo elevasse agli altari.

2 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Padre Pio. Miracoli e politica nell'Italia del Novecento

Anonimo - 30/08/2008 19:33

voto 3 su 5 3

Si tratta di un libro interessante ma estremamente impegnativo in quanto numerose sono le conoscenze che l'autore convoglia nelle diverse argomentazioni. Anche se poco scorrevole, ho apprezzato l'intreccio fra storia d'Italia e storia Di Padre Pio e soprattutto la chiarezza fatta a numerosi dubbi che mi appartenevano. Ciò che invece quasi mi infastidisce ÿ tutto il business che ÿ girato e che ancora gira intorno a questa figura così incomprensibile, fare della credenza fanatismo, fare dell'ingenuità e dell'ignoranza uno specchietto per le allodole. Tutto questo ÿ davvero triste.

Padre Pio. Miracoli e politica nell'Italia del Novecento

Anonimo - 12/03/2008 13:17

voto 5 su 5 5

Confermo l'opinione di numerosi altri lettori: si tratta di un ottimo libro, che offre uno spaccato estremamente interessante su diversi aspetti della vita recente del nostro Pease: dal clerico-fascismo, al modo in cui attese di miracolismo ed interessi economici generano fenomeni di discutibile moralità, e che pongono (a mio parere anche ai credenti) una banale domanda: ma la religione é questo? Sono i traffici di Brunatto, i presunti miracoli discutibili se non del tutto inventati, le apologie prive di ogni contenuto? I credenti dovrebbero meditare anche sui numerosi dubbi espressi da personalità eclesiastiche di grande valore e moralità (come A.Gemelli o Papa Giovanni), ed anche (a mio parere) sulla deprecabile attidudine recente di fare santi ''a furor di popolo'' ... Come dicevo, si tratta però anche di un'opera storica di indubbio valore, soprattutto nel descrivere le modalità di affermazione del fascismo nascente e degli ambienti che ne hanno favorito/incoraggiato l'ascesa, e le modalità anch'esse discutibili in cui é nato l'Ospedale di S.Giovanni Rotondo, sottraendo risorse all'intero paese ... Infine, ne emerge anche se defilata la figura del frate, a parole tutto intento a stronare da lui ogni attenzione, ma in realtà estremamente sensibile nel costruire la sua immagine, scaltro nel gestire la cerchia dei suoi fan, palesemente soddisfatto ed a suo agio nell'iconografia del santo ... In definitiva, un libro molto istruttivo.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima