Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà
Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà

Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà

by Daron Acemoglu - James A. Robinson
pubblicato da Il Saggiatore

18,70
22,00
-15 %
22,00
Disponibile.
37 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Per la scienza sociale è la madre di tutte le domande: perché ci sono paesi che diventano ricchi e paesi che restano poveri? Per quale ragione nel mondo convivono prosperità e indigenza? Alcuni si soffermano sul clima e sulla geografia. Ma il caso del Botswana, che cresce a ritmi vertiginosi mentre paesi africani vicini, come Zimbabwe, Congo e Sierra Leone, subiscono miserie e violenze, smentisce questa interpretazione. Altri chiamano in causa la cultura. Ma allora come si spiegano le enormi differenze tra il Nord e il Sud della Corea? E che dire di Nogales, Arizona, che ha un reddito prò capite tre volte più alto di Nogales, Sonora, città gemella messicana? Le origini di prosperità e povertà risiedono nelle istituzioni politiche ed economiche che le nazioni si danno. Ce lo dimostrano Daron Acemoglu e James A. Robinson, accompagnandoci in un emozionante viaggio nella storia universale, di civiltà in civiltà, di rivoluzione in rivoluzione. Dall'Impero romano alla Venezia medievale, dagli inca e i maya, distrutti dal colonialismo spagnolo, al devastante impatto della tratta degli schiavi sull'Africa tribale, dalla Cina assolutista delle dinastie Ming e Qing al nuovo assolutismo di Mao Zedong, dall'Impero ottomano alle autocrazie mediorientali, le élite dominanti preferiscono difendere i propri privilegi ed estrarre risorse dalla società che avviare un percorso di benessere per tutti.

Dettagli

Generi Economia Diritto e Lavoro » Economia » Economia politica » Economia dello sviluppo » Storia economica » Lavoro » Storia del lavoro e dei sindacati , Storia e Biografie » Storia: opere generali

Editore Il Saggiatore

Collana La cultura

Formato Brossura

Pubblicato 11/03/2013

Pagine 527

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788842818731

Traduttore M. Allegra  -  M. Vegetti

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà"

Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima