Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Perseguitata. La drammatica battaglia di una madre per provare la propria innocenza
Perseguitata. La drammatica battaglia di una madre per provare la propria innocenza

Perseguitata. La drammatica battaglia di una madre per provare la propria innocenza

by Megan Lloyd Davies - Angela Cannings
pubblicato da Tea

12,00
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Oltre al dolore indescrivibile causato dalla perdita di tre figli ­ Gemma di 13 settimane, Jason di 7 e Matthew di 18 ­, per la Sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS), Angela Cannings ha dovuto affrontare un percorso crudele e assurdo. Accusata di aver ucciso i suoi bambini, in base alla perizia di un famoso pediatra inglese secondo il quale "la morte improvvisa di un neonato è una tragedia, due morti sono sospette, tre sono un omicidio a meno che non si provi il contrario", ha dovuto non soltanto subire un processo seguito dall'intero Paese attraverso i media, ma anche scontare un periodo interminabile di prigione. Infine, però, le sue continue proteste di innocenza e una rivelazione sorprendente hanno prodotto un risultato che nessuno avrebbe potuto immaginare. Il giudizio in appello, che l'ha scagionata e ha annullato la sentenza, è diventato un punto di riferimento per tutti i casi simili che dovranno essere affrontati in futuro.

Dettagli

Generi Politica e Società » Servizi sociali e Criminologia » Criminologia: Opere generali , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Biografie e autobiografie

Editore Tea

Collana Esperienze

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2006

Pagine 346

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788850212095

Traduttore N. Russo Del Santo

torna su Torna in cima