Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'ultimo Longobardo esce nelle librerie italiane nel 2006, a chiudere - dopo Il Longobardo (2004) e La vendetta del Longobardo (2005) - il trittico cui Marco Salvador deve il successo e la devozione di migliaia di lettori in Italia e in tutta Europa.

Mai più ristampato e divenuto nel frattempo uno dei "sacri Graal" della letteratura italiana perduta, torna ora disponibile ai lettori che lo cercano disperatamente da anni e lo fa con il titolo che l'autore avrebbe voluto fin dal debutto cartaceo: Pornocrazia, il termine con cui gli storici della Chiesa hanno chiamato quegli anni (900-964) in cui - frantumatasi l'autorità imperiale - sul trono romano di Pietro si alternano pallide e spesso macabre marionette di Papi, mentre il vero potere è nelle mani - e nelle grazie femminili  - di spregiudicate cortigiane, su tutte Teodora e la figlia Marozia

TRAMA
Monte Sant'Angelo, valle degli Eremi, 932 d.C. Arechi, nobile longobardo, si appresta a ritirarsi definitivamente in monastero, nello stesso monastero dove tutto per lui era cominciato, tanti anni prima. Ha appena terminato di scrivere una lunga confessione. La sua grotta è affollata dai fantasmi del passato, dalle paure, dai rimorsi e dai ricordi. Vuole solo andarsene. Smettere di ricordare. Ricordare quando, quarant'anni prima, aveva cercato disperatamente di salvare il potere dei Longobardi in Italia. Dalla pianura padana, dove aveva assistito alle devastazioni degli Ungari, fino a Roma, dove aveva cominciato a pianificare la sua vendetta. Con un unico scopo: annientare chiunque potesse essere nemico dei longobardi. E per compiere la sua vendetta Arechi non aveva esitato a servirsi di ogni mezzo, comprese le reliquie più importanti come la Santa Lancia. Sue alleate, oltre a maghi e sette sataniche, erano tre donne bellissime: la sensuale e calcolatrice duchessa Ermengarda d'Ivrea, l'intrigante e vendicativa imperatrice Berta e la senatrice Marozia, la donna più bella, potente e corrotta di Roma. Saranno loro a creare, deporre e assassinare papi, re e imperatori in un turbinio di violenza, sesso e intrighi. Una danza macabra destinata a segnare, in un trionfo di sangue, la fine di un'epoca straordinaria, quella dei Longobardi.

Dettagli

Generi Passione e Sentimenti » Romanzi rosa d'ambientazione storica , Gialli Noir e Avventura » Romanzi storici , Romanzi e Letterature » Narrativa d'ambientazione storica

Editore Terre Da Inventare

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 29/06/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788890718243

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Pornocrazia"

Pornocrazia
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima