Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Radiomorte
Radiomorte

Radiomorte

by Gianluca Morozzi
pubblicato da Guanda

Prezzo:
15,00 12,75
Risparmio:
2,25 -15 %
mondadori card 26 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 30 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Vi presentiamo i Colla: l'incarnazione di un ideale. Padre di successo, madre affettuosa, figlio maggiore bello e capace, figlia minore intelligente e sensibile. Cosa fanno di mestiere? Sono mercanti di felicità. Mostrano al mondo che diventare come loro si può, basta acquistare il bestseller di Fabio Colla "La famiglia felice al tempo della crisi". Milioni di lettori lo hanno già fatto e oggi i quattro sono invitati a parlare della loro ricetta infallibile in una sperduta radio di provincia. Ma una volta entrati in studio, senza cellulari per non disturbare la trasmissione, l'intervista prende una piega spiacevole. Le domande si fanno incalzanti. Poi le porte si chiudono. Infine Kristel, la giovane dj, comunica soavemente che uno dei quattro non uscirà vivo di lì. Chi? Lo decideranno loro. Non esiste un modo per salvarsi. Ma è possibile ritardare il gran finale comprando tempo in cambio di parole: raccontando i più terribili segreti. E dal passato dei Colla riemergono gli incubi rimossi della "famiglia perfetta". Sospinti dalla paura, i Colla mostrano il loro vero volto. E il mito dell'armonia familiare si dissolve in una trama sempre più nera... In questo romanzo dal ritmo serrato Gianluca Morozzi ritrova le atmosfere e la suspense di "Blackout", chiudendo tra le quattro mura di uno studio radiofonico un gioco di specchi, di verità, di orrori sepolti nell'idillio dell'Appennino bolognese.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Guanda

Collana Narratori della Fenice

Formato Brossura

Pubblicato  03/04/2014

Pagine  211

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788823507562


1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Radiomorte sillkill70

Silla Piva - 17/06/2014 09:28

voto 3 su 5 3

Con "Radiomorte" Gianluca Morozzi torna finalmente al thriller crudo, caustico e claustrofobico, sulla scia della sua opera più significativa, quel "Blackout" che ha delineato le caratteristiche chiave del suo modo di costruire storie allucinate. Un grande merito che va riconosciuto a Gianluca Morozzi è quella capacità innata di dare vita, in maniera diretta, all'apparenza "semplice" e senza tanti fronzoli, a romanzi capaci di tenere incollato il lettore alla poltrona. Come per ogni medicinale esiste una sua posologia, "Radiomorte" va bevuto tutto d'un fiato o assorbito in poche sessioni a respiro corto, proprio per godere dei suoi benefici e devastanti effetti. Se "Blackout" era giocato per tutto l'arco narrativo all'interno di un ascensore, in "Radiomorte" i quattro protagonisti si troveranno forzatamente rinchiusi all'interno di una piccola stanza, per l'esattezza una saletta dedicata alle interviste radiofoniche. Provate voi a gestire e tenere alta la tensione narrativa senza la possibilità di dare respiro con un cambio di luogo e prospettiva. Morozzi ci riesce alla grande e questa caratteristica diventa già valore aggiunto nel giudizio complessivo che ritengo concedere a questo suo ultimo lavoro. Particolare attenzione, come d'altronde in tutte le opere dello scrittore bolognese, viene riservata al finale, punto nevralgico della filosofia "morozziana". Anche in questo caso la chiusura del cerchio è soddisfacente e lascia nel lettore il piacevole senso "dell'amara soddisfazione". Dove pecca "Radiomorte" è nell'originalità. A parte il richiamo ruffiano a "Blackout" che lancia l'occhiolino ai suoi ammiratori di lunga data, è impossibile non andare con la memoria, per idea ed atmosfere, al thriller cinematografico da culto di James Wan, quel "Saw" che ha generato una serie di cloni e replicanti, sia in ambito cinematografico che letterario. Detto ciò, bentornato Gianluca Morozzi. Sia servito al lettore questo nuovo biglietto di sola andata per l'inferno.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima