Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Regime
Regime
8,41
9,90
-15 %
9,90
Disponibile.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Ai tempi della lottizzazione c'era spazio per Montanelli, Biagi, Santoro, Vespa, Fo, Grillo, Feltri, Ferrara, Lerner, Minoli e tanti altri. In tre anni (2001-2004) il governo Berlusconi ha desertificato la tv e assassinato la libera informazione. Neanche gli indici di ascolto sono graditi, anzi diventano una colpa. Questo libro racconta tutte le notizie occultate e le menzogne raccontate agli italiani. Storie grottesche, tragicomiche, incredibili e vergognose di un regime mediatico che condanna i cittadini a non sapere e a non pensare.

Dettagli

Generi Politica e Società » Attualità internazionale » Attualità italiana » Controversie etiche » Censura » Politica e Istituzioni » Propaganda, controllo politico e libertà

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana Futuropassato

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 409

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817002462

Postfatore Beppe Grillo

21 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
11
4 star
7
3 star
1
2 star
0
1 star
2
Regime

Anonimo - 31/01/2008 13:54

voto 5 su 5 5

...è messa proprio male. Per fortuna c'è ancora qualcuno con il coraggio di dire la verità e di raccontare ai cittadini le vere notizie che il regime preferisce far passare sotto silenzio. Bravo Travaglio!

Regime

anna - torino - 09/01/2007 12:22

voto 5 su 5 5

finalmente qualcuno che ha il coraggio di scrivere quello che dovrebbe passare nei tg, come sono andate a finire certe cose e perchè sono iniziate, le notizie bomba che durano in tele 2 giorni, per poi essere soppiantate dai vincitori dei reality. grazie travaglio.

Regime

Anonimo - 05/09/2005 02:18

voto 4 su 5 4

Un libro sicuramente da leggere, scritto bene e in modo imparziale. Consigliato a gente di ogni orientamento politico (eccetto ovviamente a quelli che il buon vecchio Indro definiva ''trinariciuti del Polo''... PS: All'autore del commento precedente volevo ricordare che il tg3 viene citato nel libro, anche se vengono riportati solamente gli attacchi subiti...(se qualcuno è a conoscenza delle censure e delle manipolazioni effettuate da questo telegiornale, ben venga)... della terza rete si parla ampiamente nel capitolo dedicato a RaiOt...leggere gente!!!

Regime

Anonimo - 21/08/2005 20:58

voto 1 su 5 1

E del tg3 e di tutta la terza rete cosa ci dicono questi ''bravi'' autori???

Regime

Gianni - 04/08/2005 19:26

voto 5 su 5 5

Ho letto il libro soltanto adesso, ad un anno dalla pubblicazione, ma è veramente imperdibile e sinceramente tutte queste cose, per uno come me che non ha mai creduto alle menzogne di berlusconi & Co., e' una manna dal cielo. Credo che questo libro possa continuare all'infinito, o comunque fino all'estate 2006...almeno spero non di piu'. L'ho letto in una settimana, perchè sinceramente la voglia di sapere la verità è infinita...ah....la nostra cara informazione.....

Regime

Anonimo - 21/04/2005 15:41

voto 4 su 5 4

Un libro, sicuramente da leggere, che fa riflettere sullo stato dell'informazione nel nostro paese. Certamente il titolo è eccessivo; qui, a mio parere, più che un regime abbiamo a che fare con una democrazia-farsa che fortunatamente non è regime per il semplice fatto che le voci di dissenso hanno ancora uno spazio, seppur minimo. Un ringraziamento particolare ai due autori: continuate a scrivere libri come questo e non lasciatevi intimorire da chi vi critica dicendo che siete ''faziosi'', ''comunisti'', scrivete ''spazzatura'' o ''falsità''; ve lo dice gente che dimostra di non capire o finge di non capire l'argomento in discussione...

Regime

Marco - 23/02/2005 11:33

voto 5 su 5 5

Meraviglioso e agghiacciante nello stesso tempo, un formidabile excursus negli avvenimenti degli ultimi anni, condotto con stile e tecnica imparziali ed irreprensibili, con citazioni e documenti precisi, ci induce a domandarsi, mentre lo si legge: ''Come è possibile che tutto questo sia accaduto (e stia ancora verificandosi) alle soglie del 21esimo secolo in una cosiddetta democrazia?''. Consiglio questo libro a tutti, anche per cercare di muoversi con occhi più disincantati in questo Paese dalla censura (quasi) onnipotente.

Regime

Anonimo - 14/02/2005 16:50

voto 5 su 5 5

questo si che è un testo che ogni italiano dovrebbe ricevere nelle proprie case! l'informazione laterale, che non arriva a tutti, che non arriva nelle nostre comode poltrone davanti alla tv! eppure, si tratta di noi, del nostro mondo attuale e futuro! si, ognuno dovrebbe leggere questo testo, per avere sentore concreto di ciò che ci sta accadendo, per conoscere come sono stati trattati personaggi del nostro secolo, come Enzo Biagi, per conoscere il perchè delle censure preventive a Guzzanti, Rossi, per conoscere la reale autonomia dei giornalisti, per imparare il valore di 30 centesimi per bruno vespa, per sapere chi è La rosa, leggete, gente, leggete, e che Travaglio continui ad informarci!

Regime

Hela - 01/02/2005 12:49

voto 4 su 5 4

Uno di quei libri che leggi commentando a voce alta, che ti deprimono perchè ti mettono di fronte alla realtà -quella fatta di ipocrisia, meschinità, corruzione- utilizzando un'arma disarmante: la verità....Un libro che tutti dovrebbero leggere per aprire gli occhi, per prendere coscienza di una situazione gravissima che sta peggiorando proprio grazie al dilagare dell'ignoranza

Regime

Anonimo - 09/01/2005 03:08

voto 5 su 5 5

Il libro più importante degli ultimi anni. I bravi Travaglio e Gomez ci rivelano i tetri retroscena di questa democrazia-farsa. Per ogni italiano, leggerlo è doveroso.

Regime

Anonimo - 05/01/2005 23:03

voto 5 su 5 5

Il libro più importante degli ultimi anni. Un grazie ai bravi Gomez e Travaglio, che ci rivelano ancora una volta le cose meschine che accadono (quasi) sotto i nostri occhi.

Regime

Domenico Latorraca - 04/01/2005 10:36

voto 4 su 5 4

Un libro che aiuta a capire perché non si può più ascoltare il TG1, la demenzialità imperante a Raidue e perché lo Stato Italiano regala i decoder digitali con i soldi degli ITALIANI per far trasmettere le partite da Berlusconi (e farle acquistare da noi) sul digitale terrestre: libera concorrenza, giustizia e libertà sono pura utopia in questo Paese.

Regime

Anonimo - 23/12/2004 16:29

voto 5 su 5 5

In Italia è sempre più evidente il tentativo di abbassare il livello culturale dei cittadini attraverso la monopolizzazione dei media (tv,quotidiani,...). Questo libro è veramente interessante perchè aiuta a capire come ciò sta avvenendo e cosa è avvenuto ad importanti giornalisti e ad altre persone coinvolte loro malgrado in abusi di potere che ne hanno limitato il lavoro. E poi saremmo in un paese libero... Lo consiglio ai ''fedelissimi'' della Cdl, ricredetevi...

Regime

manuele - 22/12/2004 00:57

voto 5 su 5 5

Invito a leggere questo libro documentandosi, ricercando negli archivi quanto delle fonti è ancora disponibile. In questo modo ancora di più appare evidente quanto la parola regime risulti appropiata Bello è l'aspetto non vittimista che Travaglio e Gomez danno alla vicenda, mostrando sempre la dignità  con cui le vittime della censura hanno continuato ha lavorare, rinunciando sempre a ogni forma di compromesso con il palazzo. Belle sono le presentazioni che gli autori fanno per le città , andate nei teatri che volta per volta gli ospitano è un'esperienza unica. Ho letto molti commenti tra cui quelli che dicono che in Italia non c'è un regime perch è gente come Travaglio ancora scrive. A loro vorrei rispondere ricordando che nella spagna Franchista la peggiore critica al regime era fatta nei Teatri di Madrid e Barcellona, ma nessuna voce dissidente si trovava nella televisione. Questo perché la gente che va a certi spettacoli è gente con una certa cultura e con una certa idea politica, che non ha bisogno di essere indottrinata dalla televisione, ma che ha già  delle idee ben precise. Manuele

Regime

Anonimo - 18/12/2004 17:19

voto 5 su 5 5

L'ho letto e l'ho trovato tanto bellissimo quanto inquietante! definire partigiana la situazione informativa che c'è oggi in Italia mi sembra come minimo indecente e cieca.Oggi si che vi è un uso criminoso del servizio pubblico contro certe verità! Bravi Travaglio e Gomez.

Regime

Anonimo - 15/11/2004 08:37

voto 5 su 5 5

Si, ma di partigianeria! Ma sicuramente va letto perchè un fondo di verità nel lavoro c'è e l'afflato emotivo della lotta contro i soprusi non va perso. Solo uno spunto di riflessione: Travaglio scrisse un bel libro nel 1997 sui fondi neri e le tangenti pagate dalla FIAT; quindi l'oblio. Dal 2000 in poi di libri ne scrive o partecipa a scriverne una decina con differenti case editrici. Ma in un regime le cose non vanno al contrario?

Regime

Anonimo - 10/11/2004 18:40

voto 4 su 5 4

Consiglio questo libro, come qualsiasi altro lavoro degli autori ''censurati'', per informarsi e capire, laddove l'ignoranza regna...

Regime

Anonimo - 09/11/2004 14:00

voto 4 su 5 4

perchè è coraggioso, di questi tempi, invitare a riflettere e, perchè no, a ribellarsi contro l'opera di appiattimento di cui neanche ci accorgiamo, dal momento che ''la tv non lo dice''. leggete, incontratevi e andate a trovare in teatro chi non trova posto in tv!!!!

Regime

Anonimo - 07/11/2004 13:19

voto 3 su 5 3

Avete notato che tutte le volte che l'oggetto di una discussione è un libro di Luttazzi, Travaglio o simili salta sempre qualche commento del tipo ''comunisti'' o ''menzogneri'' senza effettuare la benchè minima analisi critica? Sono davvero patetici...

Regime

Anonimo - 30/10/2004 14:56

voto 1 su 5 1

Sono loro che rappresentano il passato regime comunista!

Regime

Anonimo - 29/10/2004 14:42

voto 4 su 5 4

Tutto quello che non ci diranno mai su quanto succede ai corrottissimi vertici RAI e nei tg. Come si sono liberati dei ''fastidiosi'' Biagi, Santoro, Mieli, Luttazzi &co. Insomma, tecniche di vita quotidiana nel regime......

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima