Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Roma o morte. La lotta per la capitale d'Italia
Roma o morte. La lotta per la capitale d'Italia

Roma o morte. La lotta per la capitale d'Italia

by Gustav Seibt
pubblicato da Garzanti Libri

20,40
24,00
-15 %
24,00
Disponibile.
41 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il 20 settembre 1870 i bersaglieri piemontesi entrarono a Roma attraverso la breccia di porta Pia: si compiva così l'unità d'Italia e la Città Eterna, che da secoli era il cuore dello Stato della Chiesa, poteva finalmente diventare la capitale del giovane regno sabaudo. Non fu una guerra sanguinosa, non vi furono atti di eroismo: le forze in campo erano troppo sbilanciate e nessuno aveva interesse a un bagno di sangue. Tuttavia la presa di Roma fu un evento decisivo per la storia d'Europa e gravido di conseguenze per il futuro del nostro paese. In "Roma o morte" Gustav Seibt ripercorre le complesse vicende politiche, diplomatiche e militari che portarono a quella soluzione, dopo che nel 1861 una delibera del parlamento italiano aveva indicato in Roma la futura capitale. Ma la 'questione romana' si era andata terribilmente complicando negli anni precedenti: il desiderio di portare a termine il disegno unitario, l'arretratezza dello stato pontificio sotto il governo di Pio IX, le ingerenze francesi e austriache, la celebre posizione di Cavour, "libera chiesa in libero stato", le intemperanze mazziniane e gli assalti garibaldini, oltre naturalmente alla resistenza della chiesa cattolica, profondamente radicata in tutto il paese, avevano finito per costituire un groviglio insolubile. Gustav Seibt segue poi l'evolversi dei rapporti tra la chiesa e lo stato italiano, dalla legge delle guarentigie per il papa al 'non expedit' che interdiva ai cattolici italiani la partecipazione alle elezioni, dalla fondazione di un partito popolare cattolico al concordato del 1929, e oltre. Perché gli eventi di quel fatale settembre 1870 hanno gettato la loro ombra nei decenni successivi, e ancora oggi il dibattito politico in Italia ne avverte l'eco.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Periodi storici » Storia contemporanea (1700-1900 ca.) » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia d'Italia

Editore Garzanti Libri

Collana Collezione storica

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 363

Lingua Italiano

Titolo Originale Rom oder Tod. Der Kampf um die italienische Hauptstadt

Lingua Originale Tedesco

Isbn o codice id 9788811692669

Traduttore Umberto Gandini

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Roma o morte. La lotta per la capitale d'Italia"

Roma o morte. La lotta per la capitale d
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima