Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Rompere l'incantesimo. La religione come fenomeno naturale
Rompere l'incantesimo. La religione come fenomeno naturale

Rompere l'incantesimo. La religione come fenomeno naturale

by Daniel C. Dennett
pubblicato da Cortina Raffaello

27,20
32,00
-15 %
32,00
Disponibile.
54 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Chi crede in Dio ha buone ragioni per farlo? Qual è il terreno psicologico e culturale in cui la religione ha messo radici? Si tratta di un cieco istinto evolutivo o di una scelta razionale? In questo libro, al centro del dibattito sull'ateismo, Daniel Dennett indaga il modo in cui la religione si è evoluta a partire da credenze popolari e sostiene che la fede non è che un risultato dell'evoluzione darwiniana. Una tesi provocatoria destinata a far discutere credenti e non credenti.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Filosofia della religione , Religioni e Spiritualità » Fede, politica e società » Filosofia della Religione » Religione, argomenti generali » Religione e scienza

Editore Cortina Raffaello

Collana Scienza e idee

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2007

Pagine 502

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788860300973

Traduttore S. Levi

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Rompere l'incantesimo. La religione come fenomeno naturale

Anonimo - 25/06/2007 17:41

voto 5 su 5 5

Ottimo libro per capire le religioni e i pericolosi fenomeni (fanatismo, terrorismo) che su di esse si basano, lancia molti ottimi spunti per ricerche su questo argomento, troppo a lungo mitizzato e trattato con eccessivo ''rispetto''; unico appunto, per una comprensione ottimale del testo è consigliabile almeno la lettura de ''Il gene egoista'' di Dawkins e de ''La macchina dei memi'' di Blackmore. IMPORTANTE: a tutti i CODARDI, se preferite mantenervi al sicuro nelle vostre puerili illusioni, se temete che la vostra religione sia così poca cosa da non reggere ad uno sguardo indagatore, non leggetelo!

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima