Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Rosso Istanbul
Rosso Istanbul

Rosso Istanbul

by Ferzan Ozpetek
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
9,00 7,65
Risparmio:
1,35 -15 %
mondadori card 15 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 27 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Tutto comincia una sera, quando un regista turco che vive a Roma decide di prendere un aereo per Istanbul, dov'è nato e cresciuto. L'improvviso ritorno a casa accende a uno a uno i ricordi: della madre, donna bellissima e malinconica; del padre, misteriosamente scomparso e altrettanto misteriosamente ricomparso dieci anni dopo; della nonna, raffinata "principessa ottomana"; delle "zie", amiche della madre, assetate di vita e di passioni; della fedele domestica Diamante. Del primo aquilone, del primo film, dei primi baci rubati. Del profumo di tigli e delle estati languide, che non finiscono mai, sul Mar di Marmara. E, ovviamente, del primo amore, proibito, struggente e perduto. Ma Istanbul sa cogliere ancora una volta il protagonista di sorpresa. E lo trattiene, anche se lui vorrebbe ripartire. Perché se il passato, talvolta, ritorna, il presente ha spesso il dono di afferrarci: basta un incontro, una telefonata, un graffito su un muro. I passi del regista si incrociano con quelli di una donna. Sono partiti insieme da Roma, sullo stesso aereo, seduti vicini. Non si conoscono. Non ancora. Lei è in viaggio di lavoro e di piacere, in compagnia del marito e di una coppia di giovani colleghi. Ma a Istanbul accadrà qualcosa che cambierà per sempre la sua vita. Tra caffè e hamam, amori irrisolti e tradimenti svelati, nostalgia e voluttà, i destini del regista e della donna inesorabilmente si sfiorano e, alla fine, convergono. Questo libro è una dichiarazione d'amore a una città, Istanbul.

Dettagli

Generi Cinema e Spettacolo » Attori Comici Registi » Cinema » Cinema, altri titoli , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Artisti dello spettacolo , Politica e Società » Comunicazione e Media » Cinema

Editore Mondadori

Collana Flipback

Formato Tascabile

Pubblicato  25/11/2014

Pagine  351

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804647034


2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Rosso Istanbul doymea

doymea - 02/05/2016 17:08

voto 5 su 5 5

Fantastico divorato e poi riletto con grande piacere.

Rosso Istanbul alberto.barteselli

Alberto Barteselli - 17/08/2015 20:08

voto 5 su 5 5

Romanzo breve di delicate atmosfere, come piacciono a me. Ozpetek nella vita é un regista di successo, e vive a Roma. Nel libro decide di far visita a madre e parenti a casa, a Istanbul, e ne approfitta per descrivere con piglio leggero e profondo gli echi della sua vita precedente nella citta' sul Bosforo. Ne esce un ritratto di una citta' da sogno, rimasta alla magnificenza della meta' del secolo scorso; ritratto nel quale solo i ricordi romantici ritrovano il loro smalto ed i propri profumi, come avviene in ogni idealizzazione scaturita da quel grande seduttore che é la memoria umana. A mitigare questa visione ovviamente parziale di una Istanbul sospesa nel tempo, Ozpetek intreccia una seconda storia: una persona in viaggio di lavoro, che percorre la stessa parabola temporale, pur se immersa in altre vicende. Questa seconda trama da' modo all'autore di descrivere una seconda Istanbul, viva e palpitante ai giorni nostri, ma non per questo meno affascinante, pur con le sue contraddizioni da nuovo millennio. Degna opera di un Regista di successo, il libro opera a scene, sapientemente armonizzate, che portano volutamente il lettore a sognare di essere in quella citta', nella quale "tutto é rosso come i tramonti o blu come le acque del Bosforo". Ozpetek tratta con leggerezza anche temi piú complicati, come l'Amore, o l'Omosessualita', o la Globalizzazione: ma usa sempre lievi tratti di pennello, e le sue riflessioni toccano il lettore senza ferirlo, o infervorarlo, o peggio. Bello, da sorseggiare con calma in una notte.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima