Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Scusate, dimenticavo
Scusate, dimenticavo

Scusate, dimenticavo

by Enzo Biagi
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3,96
8,80
-55 %
8,80
Disponibile.
8 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"...Se c'è un ruolo che detesto è quello del giudice, anche perchè spesso mi sono sentito imputato...": così Enzo Biagi nelle prime pagine di questo libro, che conclude la trilogia del "vecchio cronista" iniziatasi con "L'albero dai fiori bianchi" e "Lunga è la notte". Una dichiarazione che riassume il senso di queste pagine e di quelle precedenti. Quante storie, quanti incontri, quanti personaggi in questi ricordi reclamano da noi un momento di attenzione. Faulkner, Hemingway, Golo Mann (figlio del grande Thomas), la nipote di Lenin, Sabin, Toscanini e tanti, tanti esseri il cui nome non sarà mai ricordato dalla Storia, ma che l'hanno attraversata con il loro dolore, la loro dignità offesa, la loro umanità stravolta. I cittadini senza nome di una Sarajevo dilaniata da un'assurda guerra, le fragili ragazze vietnamite che vendevano ai GI il loro corpo, i martiri dell'Olocausto, i bambini affamati del Corno d'Africa. Ma non manca (e come potrebbe?) anche il ricordo affettuoso di grandi amici: Montanelli, Ansaldo, Bacchelli, Fellini... E poi il richiamo della sua terra, sull'Appennino bolognese, dove tutti si conoscono e non c'è bisogno di chiudere a chiave la porta di casa. Quante storie, quanti ricordi, quante emozioni: una confessione serena di chi è in pace con se stesso, perchè ha sempre tentato, cercando di conoscere gli "altri" di attuare l'ammonimento di un antico sapiente greco: "Conosci te stesso". E spesso, molto spesso Biagi è riuscito a realizzarlo.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana Supersaggi

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/1999

Pagine 196

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817258357

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Scusate, dimenticavo"

Scusate, dimenticavo
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima