Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Siamo solo noi. Affrontare le malattie rare: storie di persone eccezionali
Siamo solo noi. Affrontare le malattie rare: storie di persone eccezionali

Siamo solo noi. Affrontare le malattie rare: storie di persone eccezionali

by Margherita De Bac
pubblicato da Sperling & Kupfer

7,20
16,00
-55 %
16,00
Disponibile.
14 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Spesso vengono diagnosticate nell'infanzia, a volte dopo anni in cui la famiglia e il bambino hanno vagato da un medico all'altro senza avere risposte. Sono le malattie rare, oltre 5.000, che in Italia colpiscono circa un milione di persone. I dati sono pochi, i medici spesso non le conoscono e non le sanno né individuare né curare, i farmaci sono pochissimi perché non costituiscono un business interessante per le aziende farmaceutiche. Sono quindi la caparbietà e la determinazione dei genitori o dei familiari a fare la differenza con ricerche estenuanti su internet, sulle pubblicazioni scientifiche, con i contatti con altri rarissimi malati.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Psicologia » Problemi personali , Salute Benessere Self Help » Self Help » Malattia , Scienza e Tecnica » Medicina » Medicina generale

Editore Sperling & Kupfer

Formato Brossura

Pubblicato 18/02/2008

Pagine 216

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788820044862

1 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Siamo solo noi. Affrontare le malattie rare: storie di persone eccezionali

Anonimo - 03/03/2009 17:17

voto 0 su 5 1

Perchè la sclerosi tuberosa nella diagnostica prenatale si scopre solo quando purtroppo non c'è piu' nulla da fare? Perchè in Italia la ricerca è praticamente nulla? Perchè una coppia ventottenne sana deve recarsi in Francia per essere assistita perchè in Italia non era possibile? Perchè malgrado finanziamenti pubblici e privati la ricerca è ferma al 1999? Rimane solo la disperazione di due nonni disperati a nome del piccolo Alessandro

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima