Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Storia dell'architettura italiana. 1944-1985
Storia dell'architettura italiana. 1944-1985

Storia dell'architettura italiana. 1944-1985

by Manfredo Tafuri
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
24,00 20,40
Risparmio:
3,60 -15 %
mondadori card 41 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 28 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Storia civile, storia politica, storia delle idee si confrontano con la storia dell'architettura, in questo libro che ripercorre la vicenda italiana dalla Liberazione al 1985. Manfredo Tafuri offre una serie di quadri relativi all'urbanistica e all'architettura dell'età della ricostruzione, degli anni del boom economico, degli 'anni di piombo', dei primi anni Ottanta, con letture a piú livelli. L'opera dei maestri - Albini, Gardella, Samonà, Ridolfi, Quaroni, i BPR, Scarpa, prima, Aldo Rossi, Canella, Giorgio Grassi, Gabetti e Isola, poi - è confrontata con i ruoli via via affidati alla disciplina, con le strategie di piano, con i mutamenti strutturali. E delle tendenze piú recenti viene offerta un'analisi in presa diretta con le nuove esigenze emergenti dalle città e dai contesti territoriali nell'attuale fase economica e sociale.

Dettagli

Generi Architettura Design e Moda » Architettura e Urbanistica » Opere generali » Storia dell'architettura

Editore Einaudi

Collana Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Formato Libro

Pubblicato  31/05/2002

Pagine  267

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806163280


1 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Storia dell'architettura italiana. 1944-1985

Anonimo - 23/09/2012 19:38

voto 0 su 5 1

Pessimo, scrittura leziosamenete pesante e incomprensibile, ma la cosa più grave è la superficialità con la quale tratta gli argomenti e le opere, per poi soffermarsi su episodi o personaggi assolutamente marginali. Tutto è fortemente viziato dall'esperienza personale dell'autore, inconcepibile come possa aspirare ad essere una storia dell'architettura italiana.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima