Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Storia della pirateria inglese nel XVII secolo. Una nazione di pirati
Storia della pirateria inglese nel XVII secolo. Una nazione di pirati

Storia della pirateria inglese nel XVII secolo. Una nazione di pirati

by Clive M. Senior
pubblicato da Mursia (Gruppo Editoriale)

11,90
14,00
-15 %
14,00
Disponibile.
24 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Tutti hanno sentito parlare delle avventure dei corsari del periodo elisabettiano o di quelle dei bucanieri del Mar dei Caraibi, pochi invece conoscono le vicende degli scorridori inglesi del XVII secolo. Quando, nel 1603, Inghilterra e Spagna posero fine alla loro secolare belligeranza, la gente di mare inglese, ormai abituata ai facili guadagni, non volle adeguarsi alle nuove regole e iniziò una guerra di rapina "privata". Esiliati dall'Inghilterra, molti di questi avventurieri si stabilirono nell'Irlanda meridionale e sulle coste africane del Maghreb, dove continuarono a imperversare per tutto il secolo guadagnando all'Inghilterra la fama di "nazione di pirati". Attingendo a fonti originali dell'epoca, l'autore ricostruisce lo sviluppo della pirateria nel 1600 e restituisce vita e splendore a personaggi quali Peter Easton, John Ward e Henry Mainwaring, che ben meritano di figurare negli annali della pirateria accanto a Morgan, Kidd e Woodes Rogers.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Storia della pirateria inglese nel XVII secolo. Una nazione di pirati"

Storia della pirateria inglese nel XVII secolo. Una nazione di pirati
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima