Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Teatro naturalistico. 2: Predatori-Signorina Julie
Teatro naturalistico. 2: Predatori-Signorina Julie

Teatro naturalistico. 2: Predatori-Signorina Julie

by August Strindberg
pubblicato da Adelphi

10,20
12,00
-15 %
12,00
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"La ""Signorina Julie"" è l'opera più celebrata e perfetta di quel breve periodo, straordinariamente fecondo, 1886-1888, in cui Strindberg si avvicinò al naturalismo teatrale. In ""Predatori"", Strindberg aveva dato voce a un antifemminismo stridente, che si opponeva al patto tacito tra il naturalismo e le buone cause, quale ancora valeva per Ibsen e Zola. Ma con la ""Signorina Julie"" la ricerca va molto più in là: ora è al centro della scena il miasma erotico stesso, che invade una notte di San Giovanni. Fra la ""signorina"" Julie e il domestico Jean si stabilisce una tensione sessuale intrecciata alla relazione servo-padrone. E' uan partita crudele di provocazioni, che finisce nell'orrore. Eros, rancore e sopraffazione sono qui le potenze di cui Stridberg registra le minime vibrazioni. E i personaggi stessi, più che le figure autosufficienti, sono concrezioni psichiche che si scontrano, con effetti di stupefacente modernità, e spezzano dall'interno la cornice naturalistica. ""Le mie anime (caratteri)"" scrisse Strindberg nella prefazione alla ""Signorina Julie"" ""sono mescolanze di stadi culturali passati e presenti, brani di libri e di giornali, pezzetti d'uomini, lembi di abiti da festa ridotti a stracci, così come le anime stesse sono rattoppate""."

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Testi teatrali , Cinema e Spettacolo » Teatro » Testi e critica letteraria

Editore Adelphi

Collana Piccola biblioteca Adelphi

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/1982

Pagine 220

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845905087

Curatore L. Codignola

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Teatro naturalistico. 2: Predatori-Signorina Julie

Anonimo - 21/09/2005 19:59

voto 4 su 5 4

In "Predatori", Strindberg si produce in un'accusa feroce contro il femminismo esasperato che l'autore visse anche in prima persona durante la sua vita. La donna che in tutto e per tutto vuole essere considerata come un uomo (ma che scende già a patetici compromessi tagliandosi i capelli cortissimi, fumando, bevendo e vestendosi come un uomo) ma che in definitiva riesce con il suo comportamento a mettere in evidenza solo i limiti dell'uomo, la donna che non sa accettarsi per quell'essere tutt'altro che disprezzabile che è, e che finisce col rappresentarsi come una triste ed imbarazzante parodia di uno pseudo essere umano maschile che di maschile non ha nulla tranne che i difetti. Nella "Signorina Julie" ritroviamo lo spietato Strindberg già ammirato ne "Il Padre" e "Creditori": poche pagine, pochi fronzoli ed un ritmo che non ti fa respirare fino al culmine di un finale tragico. Signori, questo è il teatro naturalistico di Strindberg. FABIO BALLABIO

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima