Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Torto del soldato (Il)
Torto del soldato (Il)

Torto del soldato (Il)

by Erri De Luca
pubblicato da Feltrinelli

11,00
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"Sono decisa a raccontare questa mia vicenda a beneficio di chi potrà capirla meglio di me" Spero in un lettore che possa un giorno spiegarmela". E una donna a lasciarsi raccontare. Ed è la sua storia di figlia, quella che racconta. Il padre, tanto anziano da passare per lungo tempo come suo nonno, ha continuato a ripetere "il torto del soldato è la sconfitta" per gran parte della sua vita. Almeno della vita che ha vissuto dopo la caduta del Terzo Reich ­ braccato dai suoi potenziali giustizieri e soprattutto dal senso della sconfitta. Si è fatto una nuova famiglia a Vienna dentro il guscio di una calma e di una normalità apparente. Alla figlia ha sempre assicurato buone vacanze, d'inverno nel Tirolo, d'estate a Ischia. E a Ischia lei ha imparato a nuotare da un ragazzo sordomuto: per tutta la vita la mano che la teneva sospesa sull'acqua è stato l'unico segno di leggerezza di cui ha fatto esperienza. Per poter continuare ad essere figlia ha messo infatti un macigno sulla sua femminilità, sulla sua sessualità, sul suo corpo. Il senso della sconfitta si acuisce quando il padre scopre i libri della Kabbalà e lo studio di quel misterioso scambio delle parti fra numeri e lettere diventa la sua nuova martellante ossessione. E ancora più martellante appare e continua a riapparire il 190, il numero della vendetta.

La nostra recensione

Il torto del soldato nel 1900 è stato quello di obbedire agli ordini. Perché il 1900 è stato il secolo che ha inventato la guerra moderna. E la guerra moderna la riconosci da tutte le altre guerre del passato perché distrugge più esseri indifesi lontani dalle trincee che vite di soldati. Questo è il puntuale fatturato di tutte le guerre moderne come se l'obiettivo militare principale fosse la distruzione di vite umane prese a casaccio. Così è anche oggi, in riferimento alle spedizioni militari infelici e infondate alle quali partecipiamo.
Dunque¿Il torto del soldato nel 1900 è stato quello di obbedire agli ordini. A ordini di strage. E qui troviamo un vecchio obbediente, magari anche un obbediente entusiasta a ordini di strage, che si trova ad avere a che fare con la figlia. Figlia che scopre di avere quel padre criminale di guerra, ma imboscato che è riuscito a farla franca. E decide che qualunque padre esso sia a lei spetta il compito di accudirlo e accompagnarlo nella parte finale della sua vita, senza condividere niente di quello che lui sostiene, della sua dannazione, di essere appartenuto come soldato al 1900. E quando lui dirà: "Mah, il mio torto è stato soltanto quello di essere sconfitto, questo è il torto del soldato, avessi vinto io criminali sarebbero stati gli altri", la figlia non potrà far altro che rispondergli: "No, il torto del soldato è quello di avere obbedito".
A pochi mesi dall'uscita de "I pesci non chiudono gli occhi", torna Erri De Lucache compone un romanzo magistrale dal sapore un po' amaro in questo suo Il torto del soldato.
Valeria Merlini

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Feltrinelli

Collana I narratori

Formato Libro

Pubblicato 24/04/2012

Pagine 88

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807019036

torna su Torna in cima