Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Tre atti e due tempi
Tre atti e due tempi

Tre atti e due tempi

by Giorgio Faletti
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
12,00 10,20
Risparmio:
1,80 -15 %
mondadori card 20 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo venerdì 20 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Come ogni gioco che si rispetti, anche il calcio ha la sua parte di finzione, le sue star, i suoi comprimari, le sue sceneggiature e le sue scenografie. Ha scaramanzie, funambolismi, colpi bassi, canaglie che si aggirano dietro le quinte, grossi interessi in ballo. Ma soprattutto ha un pubblico a cui di tutto questo non interessa nulla, migliaia di persone sugli spalti e in tribuna disposte a gridare, a imprecare e a giurare che, per quei novanta minuti più recupero, è tutto vero. Ognuno seduto con il fiato sospeso a vedere se finalmente quella benedetta palla si infila in quella maledetta rete. Così, a volte, arriva una domenica in cui si decidono le sorti del campionato, una domenica in cui si gioca la partita che vale una stagione, una domenica in cui le bandiere colorate sono pronte a sventolare in segno di trionfo o a sbiadirsi di bianco in segno di resa. Che accade allora, se proprio quella domenica, a pochi minuti dal fischio d'inizio di quella partita, il mister non si trova?

La nostra recensione

Doveva capitare, prima o poi, che ci incontrassimo qui. La fortuna ha voluto che fossimo soli. Lui mi guarda e ha la forza di non abbassare gli occhi. Io lo guardo e ho la debolezza di non distogliere i miei.
In fondo si tratta solo di un prato rettangolare, con delle righe bianche disegnate, in fondo sono solo 22 ragazzi con maglie colorate e calzoni corti che corrono dietro a una palla. In fondo, come dicono tutti fingendo di crederci, è solo un gioco.
"Io mi chiamo Silvano ma la provincia è sempre pronta a trovare un soprannome. E da Silvano a Silver la strada è breve". Con la sua voce dimessa e magnetica, sottolineata da una nota sulfurea e intrisa di umorismo amaro, il protagonista ci porta dentro una storia che, lette le prime righe, non riusciamo più ad abbandonare.
Con Tre atti e due tempi Giorgio Filetti ci consegna un romanzo perfetto come una partitura musicale e teso come un thriller, che toglie il fiato con il susseguirsi dei colpi di scena mentre ad ogni pagina i personaggi acquistano umanità e verità. Un romanzo che riunisce fili diversi: la corruzione del calcio e della società, la mancanza di futuro per chi è giovane, la responsabilità individuale, la qualità dell'amore e dei sentimenti in ogni momento della vita, il conflitto tra genitori e figli. E intanto, davanti ai nostri occhi, si disegnano i tratti affaticati e sorridenti di un personaggio indimenticabile. Silver, l'antieroe in cui tutti ci riconosciamo e di cui tutti abbiamo bisogno.
Valeria Merlini

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Einaudi

Collana Einaudi. Stile libero big

Formato Brossura

Pubblicato  04/11/2011

Pagine  146

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806204259


10 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
3
3 star
4
2 star
0
1 star
1
Tre atti e due tempi antonio.mascia

Antonio Mascia - 08/12/2014 17:05

voto 4 su 5 4

Breve ma intenso romanzo di un Faletti che racconta piuttosto bene un mondo che dice di non conoscere e lo fa da dentro, attraverso gli occhi del magazziniere di una squadra di serie B, in odore di promozione. E la finale di ritorno dei play-off, valevole per laccesso in serie A, fa caldo, lestate è alle porte e Silvano Masoero, detto Silver, ex pugile ed ex detenuto è sotto pressione, non tanto per lansia della partita quanto per ciò che ha scoperto. Suo figlio, il campione locale, Roberto, per tutti il Grinta, sta per compiere lerrore che a lui, anni addietro, è costato la carriera: vendersi la partita! Lunica cosa che Silver può fare è parlarne al Mister Sandro Di Risio prima che la partita inizi. Ciò che accade dopo è un dramma seguito da una trovata geniale che farà di questo padre un eroe senza gloria, che salverà tutti nel migliore dei modi, forse in primis se stesso. Momenti di tensione, attimi di attesa e paura, sgomento e indecisione, di urla strozzate e liberazione fanno di questo racconto un bigiù con colpi di scena ben assestati e la giusta spinta emotiva. Qualche piacevole serata da trascorrere negli spogliatoi dello stadio con lo staff della squadra.

Tre atti e due tempi bormio

bormio - 09/10/2013 11:20

voto 3 su 5 3

Mi è piaciuto molto "Io uccido" , mentre qui Faletti sembra quasi un altro scrittore. I fatti che accadono sono inframezzati da pagine lunghe e, senza mezzi termini, noiose. Anche i personaggi trovo che abbiano ben poco spessore.

Tre atti e due tempi miagolio77

barbara mazzoleni - 30/05/2013 11:23

voto 4 su 5 4

Ho acquistato questo libro perché non poteva mancare nella mia libreria, accanto ai precedenti dello stesso autore di cui amo lo stile narrativo in maniera quasi viscerale. Certo, si tratta più che altro di un racconto per chi è abituato a leggersi i tomi di Faletti a cui ci aveva abituati.Io non amo in genere i racconti ma non potevo proprio fare a meno di leggere questo perché oltre allautore che amo il tema è per me molto importante, la corruzione nel calcio. La voce narrante è Silver, uomo di mezza età che nella vita ne ha viste tante, da giovane era un pugile professionista e di talento ma per delle losche vicende era finito in prigione e questo aveva ovviamente distrutto la sua carriera. Oggi Silver è il magazziniera di una squadra di provincia che milita in Serie B e che potrebbe finalmente arrivare a fare il grande salto con una meritata promozione in A, anche e soprattutto grazie a un suo talentuoso attaccante, El Grinta, figlio di Silvano.Tra Silver e suo figlio non corre buon sangue perché il figlio non gli ha mai perdonato il suo passato, finchè verso la fine della stagione il figlio decide di vendere il lussuoso appartamento e lauto sportiva e di trasferirsi a casa del padre col quale sembra riallacciare i rapporti, con la scusa che si è trattato di un affare che non si poteva rifiutare.Silver scopre però che il figlio, insieme ad alcuni compagni di squadra, sta per vendere la partita cruciale della stagione. Non sa a chi rivolgersi, affronta il figlio che lo minaccia e gli consiglia di starne fuori, offendendolo chiedendogli meschinamente se per stare zitto vuole entrare anche lui nellaffareAllora Silver decide di rivolgersi direttamente allallenatore, dopo aver cercato di scoprire quali giocatori sono coinvolti, per farli estromettere dalla formazione. Ne parlerà con lallenatore, già agitato per limportanza della partita, e si troverà a dover affrontare, suo malgrado, una situazione drammatica e delicatissimaVi lascio scoprire come si svilupperà la trama e vi lascio solo le mie impressioni. I personaggi sono ben caratterizzati, Faletti riesce a renderli vivi già dopo poche pagine di narrazione, sono forti i loro sentimenti e i loro pensieri.Silver ha una sua grandezza, di uomo che ha vissuto e che ha la consapevolezza di molte cose e per questo anche in un momento difficilissimo riesce a farsi forza e a ragionare in maniera lucida. Qualche colpo di scena condisce opportunamente la narrazione, rende la lettura quasi urgente, io non riuscivo ad andare a dormire la sera che ho iniziato il libro, avrei voluto terminarlo subito ma ho dovuto rimandare alla sera successiva! Unica pecca la brevità dello scritto, dovuta probabilmente al fatto che il tema del calcio non è così ben conosciuto dallautore. E una lettura che comunque consiglio a tutti, anche se la terminerete in poche ore!

Tre atti e due tempi

Anonimo - 17/02/2012 17:14

voto 3 su 5 3

Ma non so....la lettura scorre veloce, ma non l'autore non è riuscito a coinvolgermi fino in fondo come in altri suoi romanzi. Strano, perché la trama è originale e sono un grande tifoso di calcio!!!

Tre atti e due tempi

Anonimo - 14/02/2012 20:27

voto 5 su 5 5

bello, scrittura scorrevole, leggera ed appassionante. dopo l'inarrivabile io uccido, fra alti e bassi, Faletti dimostra di essere uno scrittore di livello con nelle sue corde una capacità di rappresentare finzioni che sembrano realtà e realtà che sembrano finzioni. consigliato

Tre atti e due tempi

Anonimo - 31/12/2011 21:11

voto 4 su 5 4

A me è piaciuto.Non è chiaramente sullo stile di IO UCCIDO o di NIENTE DI VERO TRANNE GLI OCCHI ma..ogni libro è a sè.se tutti fossero uguali non direbbero più nulla.scorrevole.la storia di un padre che si rivela tale fino in fondo.che si rivela un eroe.diverso,ma di qualità

Tre atti e due tempi

Anonimo - 29/11/2011 14:21

voto 3 su 5 3

A me invece è piaciuto, per nulla banale molto scorrevole, l'ho letto in pochi giorni...

Tre atti e due tempi

Anonimo - 29/11/2011 12:00

voto 1 su 5 1

Più che un libro si tratta di un racconto neanche troppo lungo, storia abbastanza banale, personaggi poco costruiti, mondo del calcio di provincia tratteggiato con superficialità, la lettura scorre senza sussulti e con qualche orpello linguistico di troppo, sconsigliato

Tre atti e due tempi

Anonimo - 28/11/2011 13:22

voto 3 su 5 3

Poco più di un racconto. Scorrevole e di lettura molto piacevole.Io l'ho letto d'un fiato. Lo consiglio

Tre atti e due tempi

Anonimo - 20/11/2011 15:03

voto 0 su 5 1

Pessimo.Storia banale e costruita con estrema superficialità.Dopo il bel libro IO UCCIDO, tutto il resto mi è sembrato un progressivo calo nella banalità.Quest'ultimo libro l'ho trovato veramente brutto.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima