Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

E' il secondo racconto della serie Post-atomica che ha avuto inizio con "Blado 457 Oltre la Barriera del Tempo", ma si legge benissimo come un racconto a é stante. Si racconta di un ipotetico futuro, in cui la Terra è stata sconvolta da un conflitto atomico. La razza umana è stata decimata e si sono create razze mutanti semiumane, ognuna con caratteristiche differenti. I protagonisti di questo romanzo sono gli Shakars, i semiumani Signori del Buio: spaventose creature carnivore, feroci e crudeli, che popolano boschi e foreste, contendendo il territorio agli umani.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Youcanprint

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 04/02/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788891104014

4 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Tutti i doni del buio idamazzuca94

Ida Mazzuca - 30/10/2013 21:54

voto 1 su 5 1

Un mix tra realtà e fantasia, un mix tra due mondi completamente opposti che si fondono per crearne uno solo, unico e spettacolare. Umani e animali si fondono. Tutto nasce da una sorta di tragedia che legherà un bambino con una Shakar. Due amori impossibili, due amori tra specie diverse con abitudini differenti. Ma non si fermano di front6e alla difficoltà, a testimonianza che nulla può dividerli e che la forza di volontà è più forte di qualsiasi altro ostacolo. Cercano di allontanarli ma il pensiero non fa che unirli, fino a cercarsi nuovamente. Una love story che non ci pone di fronte alla solita storiella sdolcinata come forse potrebbe mostrare l'inizio del libro. I due riescono ad integrarsi, a convivere serenamente, e creare nuove generazioni. La storia vera e propria nasce dopo con una specie di flashback, con cui si ritorna indietro, alle origini di quella bizzarra avventura. Una storia calata nella storia. Grande l'ingegno dell'autrice che non lascia fuori nessun dettaglio, tutto ben articolato e ben descritto. Un linguaggio che fa scorrere la lettura senza farla risultare pesante o noiosa. Presenti temi molto forti come quello della solidarietà e di accettazione del prossimo, forse, a voler invitare ogni lettore a riflettere su come sia oggigiorno la società. Probabilmente l'auspicio è quello di creare davvero una società basata sulla condivisione di tutti senza distinzione di sesso, razza e colore.

Tutti i doni del buio mariateresaborrello

Mariateresa Borrello - 29/10/2013 22:44

voto 5 su 5 5

bellissimo !! romantico..crudele..da leggere e rileggere!!

Tutti i doni del buio mstellabruno

Maria Stella Bruno - 20/05/2013 16:18

voto 4 su 5 4

Tutto inizia con un giovane, Akenion, che vede una ragazza, Mitra, rimanendo incantato dalla sua bellezza. Dalle sue stesse parole, pensieri e sensazioni apprendiamo di come si avvicina a lei, la conosce e se ne innamora ricambiato. Dove sta la novità, vi direte? Beh, è il mistero a far la differenza, un mistero che circonda Mitra, le sue abitudini, la sua casa, la sua famiglia Akenion cercherà di dissiparlo ed è solo grazie a lui, in un racconto dentro un racconto, che apprendiamo la stupefacente vita del padre della ragazza, le vicende di Arideth e della sua amicizia con la Shakar Aki Siamo nel mondo di Blado 457, ma Tutti i doni del buio è ambientato forse secoli dopo gli eventi di quel libro. Ritroviamo unumanità più stabile, non preoccupata dallestinzione, ma da cose che potrebbero turbare landamento tranquillo ed il predominio della propria esistenza. I mutanti del genere umano, una costante dopo la bomba atomica, sono mal visti, emarginati, osteggiati, anche se non più uccisi, grazie ad una nuova religione e nuove leggi. Diversa sorte spetta alle specie non più umane dopo gli eventi radioattivi di tanto tempo prima, quelle sono sterminate anche se non arrecano danno ai villaggi o agli uomini. Gli Shakars, ad esempio, i Signori del Buio, vengono ritenuti semplici bestie, esseri furiosi e terribili, ma è proprio così? Arideth risponderà a questa domanda ed il suo mondo, come i suoi orizzonti cambieranno per sempre. Egli guarderà oltre le apparenze, a capire Il diverso che spesso terrorizza perché solo non si comprende, rimanendo però egli stesso invischiato nella rete delle diffidenze e paure dei suoi simili, ancora chiusi nelle loro convinzioni. Tutto il romanzo pare unesortazione a scrutare nel buio, ovvero a cercare di capire le esistenze estranee alla nostra, per una pacifica e proficua esistenza. Un inno alla tolleranza e fratellanza, oltre le differenze. La narrazione fluisce via con facilità in maniera semplice e diretta, che permette al lettore di addentrarsi in una storia che ha molti più risvolti sociali di quando si immaginasse. Si perde un po dellaria di fantascienza di Blado 457, ma si ricava una storia godibile dai toni più luminosi. Quindi, accendete il buio e buona lettura! ^_^

Tutti i doni del buio andrea_gamberini_63

andrea_gamberini_63 - 11/03/2013 12:33

voto 5 su 5 5

Oggi sono entrato in una gabbia insieme ad una creatura molto pericolosa, poteva uccidermi ma non l'ha fatto. Insieme a lei sono fuggito per il bosco, in mezzo alla neve inseguito da un intero paese armato di forcali e torce, ho conosciuto la sua famiglia, i membri della sua razza... e ho imparato ad amarla, a rispettarla e a condividere con lei i silenzi del bosco ammirando la luna piena, mano nella mano, contro tutto e contro tutti. L'ho vista crescere, l'ho persa e l'ho ritrovata. Ho riso con lei...ho pianto per lei...ho capito tanti miei sbagli, ma sopratutto ho conosciuto l'unica ragione di vita incondizionata, senza colore, razza, lingua o religione... l'amore. Per lei, per la vita...ma sopratutto per il libro "Tutti i doni del buio" di Erika Corvo, e solo grazie a lei oggi ho vissuto tutte queste esperienze. Ve lo consiglio di cuore...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima