Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Ultimi versi
Ultimi versi

Ultimi versi

by Giovanni Raboni
pubblicato da Garzanti Libri

Prezzo:
9,50 3,80
Risparmio:
5,70 -60 %
mondadori card 8 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 24 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Poeta, critico letterario e teatrale, ha collaborato a diversi periodici e quotidiani, diretto collane di poesia, tradotto Flaubert, Baudelaire, e l'intera Recherche di Proust. Questa nuova raccolta è composta da una serie di poesie decisamente antiberlusconiane.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Poesia

Editore Garzanti Libri

Formato Rilegato

Pubblicato  01/01/2006

Pagine  59

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788811632061


2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Ultimi versi

Anonimo - 06/06/2007 22:17

voto 4 su 5 4

Proprio mancava Paolo veronese A fare bello e rimare il bel paese - rimare contro Raboni (mioddio), che osò rimare Berlusconi o Dio? Non è plausibile, nel veronese.

Ultimi versi

Paolo Veronese - 19/04/2006 20:30

voto 1 su 5 1

Povero Raboni, questa volta si barcamena in frammenti d'odio e boutades di rabbia, e l'odio è la peggior spezia per la composizione. Abbiamo amato un altro Raboni. Mi si conceda qualche verso... - Ultimo Raboni - Pax animae suae/ Certa pena a pensare/ al coagulo d'una scrittura/ in un sol punto balbuziente/ al poeta, come si sfibra quel tessuto/ di parole, sfatto rigurgito di fili/ che s'imbriglia/ s'attorciglia all'odio/ amaro fiele/ Alla mano che raggrinza, al poeta/ che muore, muore davvero./ Era così bello Raboni, nella sua folta/ barba di neve,/ ma qui il sangue cola,/ ora che ne leggo l'ultimo verbo,/ ultimo brandello del bavero d'un crepuscolo,/ ultima lagrima di luce, ultimo rigo/ d'inchiostrata carta,/ ai lati della bocca come schiuma/ d'una rabbia./ Era così bello Raboni/ Peccato, il poeta muore./ Pure quel suo endecasillabo ha un battito/ impreciso/ suono di nichelino, o di moneta falsa./ Anche il suo endecasillabo ha perduto/ la vita che torniva/ bel canto./ 26 II 6

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima