Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Un americano tranquillo
Un americano tranquillo

Un americano tranquillo

by Graham Greene
pubblicato da Mondadori

8,50
10,00
-15 %
10,00
Disponibile.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Indocina francese, durante i giorni della sconfitta di Dien Bien Phu: è la fine dell'impero coloniale francese e l'inizio dell'"avventura" americana in Estremo Oriente. In questo scenario, dove già cominciano a mostrarsi i segni del futuro disastro in Vietnam, due uomini sono a confronto. Pyle è "un americano tranquillo", un soldato lontanissimo dal carattere dei suoi connazionali, rumorosi, volgari, infantili e prepotenti. Ma è anche un uomo profondamente convinto del "grande sogno americano", e le sue ferree posizioni e il suo fanatico idealismo non vengono intaccati neppure dalla vista delle vittime degli attentati di cui egli stesso è, per la sua logica, artefice innocente. "Pericolosamente innocente", come si rende ben presto conto l'altro protagonista del romanzo, il cronista inglese Fowler, e tanto più terribile, perché la sua innocenza nasce dall'ignoranza e dall'incapacità di comprendere la realtà che sta davanti ai suoi occhi. Sul contrasto ideologico, politico e umano fra il soldato e il corrispondente di guerra si snoda il percorso di "Un americano tranquillo". Una trama sapientemente costruita, che alterna passato e presente e assume l'andamento di un giallo.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Mondadori

Collana Oscar scrittori moderni

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2002

Pagine 256

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804508588

2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
1
1 star
0
Un americano tranquillo

GG - 10/11/2005 16:08

voto 2 su 5 2

Il libro parla della strana relazione tra un reporter inglese (lo scrittore) e un giovane americano, entrambi innamorati della stessa donna asiatica. L'Americano e' un idealista in tutto, tanto che cerca di essere ''leale'' nei confronti dell'Inglese quando gli confida di amare la donna asiatica di questi, che pero' il primo non puo' sposare avendo, gia' una moglie in Inghilterra. A fare da sfondo e' la guerra del Vietnam, con le sue atrocita' che vedono coinvolti tanti innocenti e lo stesso giovane. Il reporter inglese, anche se non vorrebbe, inconsciamente e paradossalmente appoggia il comportamento schietto del suo antagonista in amore, al quale deve anche la vita. Il finale sorride allo scrittore, anche se questi, probabilmente, avrebbe preferito un epilogo diverso. Tutta la storia e' un lungo flashback del reporter inglese, che ripercorre i momenti vissuti in Indocina con la sua donna e interrotti temporaneamente dalla presenza dell'americano tranquillo. Nonostante il racconto a ritroso delle vicende, non si perde mai il filo conduttore della storia.

Un americano tranquillo

Gabriele Macorini - 07/02/2005 22:39

voto 4 su 5 4

E' il primo romanzo di Graham Greene che ho letto: è davvero stupefacente come l'autore sia riuscito a prevedere già negli anni '50 la guerra del Vietnam. Oltre al rapporto di amore/odio tra Europa ed USA, è molto presente quella volontà di voler importare ideologie ad ogni mezzo e sacrificio (anche di vite umane), ideologie assolutamente slegate dalla realtà in cui le si vorrebbe impiantare: è il caso dell'americano Pyle che fa persino avvenire un attentato a favore delle proprie ''ideologie''. Una feroce critica a questo tipo di operare politico (che anche in Italia è ben conosciuto).

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima