Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Un mondo lontano
Un mondo lontano

Un mondo lontano

by William Henry Hudson
pubblicato da Adelphi

11,90
14,00
-15 %
14,00
Disponibilità immediata.
24 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il 'mondo lontano' che W.H. Hudson evoca in questo libro con quella sua peculiare felicità di tocco che il lettore italiano ha già apprezzato nella "Terra Rossa", è quello della sua infanzia: la 'pampa' senza fine, punteggiata di alberi maestosi, gli ombù, la cui unica funzione era allora di segnare per il viaggiatore, come gigantesche pietre miliari, l'enorme distesa di terra, fitta di animali, scarsa di uomini. Qui, in una casa chiamata appunto "I venticinque ombù", Hudson era nato nel 1841 ed era vissuto nella prima infanzia. Molti decenni dopo, quando ormai era diventato un illustre naturalista e un maestro della prosa inglese, Hudson sentì il bisogno di risalire i suoi primissimi ricordi, e scrisse "Un mondo lontano" (1918). Vividi e pulsanti come lo sbattere di piume di un qualche amato uccello tropicale, i ricordi obbedirono al richiamo della sua prosa: così egli ritrovò i fatti e le emozioni che avevano costruito il suo essere e ce li ha consegnati in un'opera di raro incanto, quella dove, come scrisse Ford Madox Ford, Hudson "ha più rivelato se stesso". Vi troveremo la storia di una traboccante passione per la natura, tanto straordinaria quanto inconsapevole, che avrebbe poi accompagnato tutta la vita di Hudson, e un'esperienza delle persone tutta determinata dalla struttura dei luoghi: per cui l'umanità appariva al piccolo 'inglese' come una serie ininterrotta di mondi autonomi, le 'estancias', spesso privi di contatti fra loro e incompatibili, o come la gelleria degli inaspettati ospiti accolti dai generosi genitori di Hudson: avventurieri, mendicanti, guerrieri, appassionati di cavalli, donne pallide e misteriose, gente perduta, caratteri che sparivano nel nulla dopo aver manifestato ogni volta al bambino attento, quasi cerimonialmente, un qualche aspetto della vita e della morte. Alla fine, avremo l'impressione di aver assistito al crescere di una persona come a quello di un albero, seguendola in tutte le ramificazioni della sua sensibilità, forse [...]

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Autobiografie e biografie letterarie , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Scrittori, poeti e letterati

Editore Adelphi

Collana Biblioteca Adelphi

Formato Illustrato

Pubblicato 01/01/1974

Pagine 319

Lingua Italiano

Titolo Originale Far Away and Long Ago

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788845900907

Traduttore Adriana Motti  -  A. Motti

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Un mondo lontano

Anonimo - 15/03/2011 16:47

voto 4 su 5 4

E' un libro davvero piacevole, ben scritto e rilassante. Vi si narra l'infanzia dell'autore trscorsa nella pampa argentina in assoluta libertà e contatto con la natura. La sua passione per la natura era evidente già allora .... nel complesso un bel libro che spesso chiudi con il sorriso sulle labbra per i personaggi strani che vi appaiono o per le monellerie di William e Fratelli che crescevano liberi come cavalli selvaggi.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima