Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Via da Gormenghast
Via da Gormenghast

Via da Gormenghast

by Mervyn Peake
pubblicato da Adelphi

16,15
19,00
-15 %
19,00
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
32 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Quando, alla fine del secondo pannello della trilogia, il giovane Tito, signore di Gormenghast, trova la forza di strapparsi al suo reame, la cui bellezza si è ormai corrotta in cupa fatiscenza, le parole della madre - "Non esiste un altrove. Tutto conduce a Gormenghast" - sembrano richiudersi sulla sua fuga come una pietra tombale. Scoprirà che un altrove esiste, ma che è divorato non meno di Gormenghast dal Male: la città a cui approda è solcata dalle disumane meraviglie del controllo poliziesco - figure con l'elmetto che paiono scivolare sul terreno, sciami di velivoli senza pilota simili a equazioni di metallo, globi dalle viscere colorate quasi umane -, sottomessa a una scienza dispensatrice di morte. E nei cunicoli del Sottofiume vive una immane popolazione di reietti, fuggiaschi, falliti, mendicanti e cospiratori che non vedranno mai più la luce del sole. Scoprirà che al di là della sua nessun'altra realtà è per lui decifrabile, così come la sua è per gli altri inconcepibile: lontano da Gormenghast non c'è che l'ossessione del ricordo, e la follia. Dovrà, sorretto dall'aiuto di pochi - il gigantesco Musotorto, l'amorosa Giuna, i transfughi del Sottofiume Cancrello, Frombolo e Sbrago -, combattere, sfuggire a insidie, sottrarsi a ogni vincolo d'amore, amicizia e riconoscenza per conquistare l'unica verità che conti: "Era come una scheggia di pietra, ma dov'era la montagna dalla quale si era staccata?".

La nostra recensione

Il terzo romanzo della saga di Gormenghast è segnato dall’inizio alla fine dall’irrequietezza di Tito; lo stesso tormentato assillo che lo aveva spinto ad allontanarsi dal soffocante castello alla ricerca di una realtà diversa. Eppure, tutto quello in cui si imbatte continua a trascinarlo verso le sue origini anche se ormai è proiettato in un ambiente che nulla ha più a che fare con le sfumature medievaleggianti dei primi due romanzi, ma piuttosto con una visionaria iperrealtà, a metà strada tra la fantascienza e l’esistenzialismo. Tito si muove come avvolto in un velo d’apparenza, stretto in un’eterno presente che lo allontana dal passato ma che non gli consente di tendere al futuro. Gormenghast dovrebbe essere il passato, il porto da cui salpare per raggiungere il futuro, ma nel delirio del suo male d’esistere e in questo “nuovo mondo” in cui trova violenza, degradazione, depravazione e crudeltà, quasi teme d’aver perso la ragione e che tutto sia frutto di un sogno e come tale senza futuro. Nemmeno in questa terza parte mancano personaggi memorabili e paradossali che accompagnano Tito alla faticosa ricerca di un “graal” di cui loro non sanno nulla e che per Tito diventa più ossessione che obiettivo. D’altronde Gormenghast continua a perseguitarlo con la sua assenza e né le amorevoli cure di Giuna né il disincantato soccorso di Musotorto riescono a strapparlo dall’inquietudine che lo perseguita. Via da Gormenghast è attraversato da una intensa tensione visionaria che si accentua ancora di più grazie alle strabilianti capacità narrative di Peake, che lascia la lettura sempre in bilico tra virtuosismo, fantasia e sperimentazione.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Adelphi

Collana Biblioteca Adelphi

Formato Brossura

Pubblicato 12/01/2009

Pagine 329

Lingua Italiano

Titolo Originale Titus Alone

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788845924569

Traduttore R. Serrai

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Via da Gormenghast"

Via da Gormenghast
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima