Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Volevo dirti che è lei che guarda te. La televisione spiegata a un bambino
Volevo dirti che è lei che guarda te. La televisione spiegata a un bambino

Volevo dirti che è lei che guarda te. La televisione spiegata a un bambino

by Paolo Landi
pubblicato da Bompiani

5,10
6,00
-15 %
6,00
Disponibile.
10 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Una delle frasi fatte più difficili da smontare -spacciata per di più come ultimissima conquista pedagogica - è quella che sostiene di non lasciare mai un bambino da solo davanti alla tv. A pochissimi viene in mente che non è la sua integrità morale a preoccupare i responsabili dei palinsesti. E' che la pubblicità esige che ci sia almeno la mamma con lui, o comunque un adulto con potere d'acquisto. E' la tv che guarda noi: ci ha già fotografati, inseriti in fasce d'età, collocati in aree di reddito, raggruppati in categorie, divisi in serie, ripartiti in aree geogrfiche, codificati nei comportamenti, catalogati. I programmi? Deboli pretesti per sostenetre i sempre più frequenti 'stacchi' pubblicitari, le televendite, le promozioni, le sponsorizzazioni. In mezzo a questo vuoto di contenuti e a questo pieno di merci di ogni tipo, i bambini sono ostaggi di educatori e psicologi che tentano di giustificare strategie di marketing neppure troppo mascherate, delle quali diventano spesso inconsapevoli strumenti. Perché i bambini non hanno bisogno della televisione, è la televisione che ha bisogno di loro. Un libro chiaro, radicalmente contrario alla foresta di schermi (della tv, del computer, dei videogiochi, dei telefonini) che ha invaso le camerette dei ragazzi e il salotto di casa. Un libro per tutti, ma soprattutto per genitori e maestri, che spiega cos'è la televisione, a chi serve, quali interessi rappresenta e perché bisogna aspettare che un bambino compia dodici anni prima di fargliela guardare.

Dettagli

Generi Politica e Società » Donne » Maternità » Studi di Genere e gruppi sociali » Bambini , Cinema e Spettacolo » Radio e Televisione » Televisione e società , Famiglia Scuola e Università » Famiglia e Figli » Consigli per i genitori

Editore Bompiani

Collana Grandi tascabili

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2006

Pagine 75

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845256455

Introduttore Beppe Grillo

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Volevo dirti che è lei che guarda te. La televisione spiegata a un bambino"

Volevo dirti che è lei che guarda te. La televisione spiegata a un bambino
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima