Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

E andiamo a vincere. La storia gloriosa degli Abbagnale
E andiamo a vincere. La storia gloriosa degli Abbagnale

E andiamo a vincere. La storia gloriosa degli Abbagnale

by Gian Piero Galeazzi
pubblicato da Lìmina

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

La storia della grande impresa sportiva dei fratelli Abbagnale (Giuseppe, Carmine e Agostino, e senza dimenticarsi di Giuseppe Di Capua) non era stata ancora raccontata. Da dove venivano? Chi li ha scoperti? Come si sono allenati? Come hanno fatto a vincere così tanto? Come sono arrivati al vertice assoluto del canottaggio mondiale? Una sola è la voce che poteva raccontare questa storia: la voce grazie alla quale tutti gli italiani hanno imparato a conoscere e ad amare le gesta dei Fratelloni, quella di Gian Piero Galeazzi. Grazie alla sua competenza, alla sua esperienza, al fatto di essere stato sempre vicino al clan, soltanto lui poteva scrivere questo libro. E soltanto lui poteva riuscire in un'impresa senza precedenti: far parlare Giuseppe La Mura, il Dottore, colui che ha saputo vedere negli Abbagnale un futuro olimpico d'oro, che li ha preparati con metodi rivoluzionari, che li ha seguiti in tutti i momenti di una delle imprese sportive più amate della nostra storia.

Dettagli

Generi Sport » Atleti e personaggi dello sport » Nuoto e Sport acquatici , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Sportivi

Editore Lìmina

Collana Storie e miti

Formato Rilegato

Pubblicato 15/05/2014

Pagine 240

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788860411600

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
E andiamo a vincere. La storia gloriosa degli Abbagnale lory1971a

loredana Filippi - 18/05/2014 22:06

voto 4 su 5 4

Inizio complimentandomi con Galeazzi per aver scelto un argomento così interessante eppure, come nota lui stesso, mai trattato prima dora. Daltra parte non avrebbe potuto essere altrimenti, visto che la fama di questo giornalista è iniziata proprio con le telecronache delle gare di canottaggio. Il libro si annuncia come una biografia dei due fratelloni, ma in realtà lo è solo in parte poiché vi sono piccoli capitoli dedicati alla carriera personale dellautore e molti e lunghi interventi del Dottore. Pertanto, il volumetto si presenta soprattutto come una approfondita intervista al signor La Mura che narra gli avvenimenti anno per anno, dal suo punto di vista. Il tomo entra quasi subito nel vivo del racconto, presentando, attraverso le parole del Dottore, il ritratto psicologico dei due protagonisti, il modo in cui sono stati avvicinati al canottaggio e tutte le loro gare più importanti. Grazie allintervista veniamo a sapere di simpatici aneddoti che coinvolgono i campioni, ma soprattutto, i retroscena dietro ad ogni mondiale ed olimpiade, i rapporti con lallora direttore tecnico della federazione e quelli con lallenatore dei due atleti stabiesi. Avrei apprezzato che questi ultimi aspetti fossero maggiormente approfonditi, magari attraverso le parole dei diretti interessati; comunque il libro si presenta avvincente, scorrevole, leggero e a tratti divertente. Per quanto riguarda la scrittura, questa è semplice, con qualche termine più ricercato di tanto in tanto (testimonianza del passato da giornalista dellautore), nel complesso corretta, anche se vi sono due o tre errori grammaticali, sicuramente dovuti ad una svista. Viene usata una terminologia un po tecnica che i frequentatori dellambiente non faticano ad interpretare (anzi questi ultimi avrebbero preferito degli approfondimenti, soprattutto per quanto riguarda le scoperte e i metodi di La Mura) ma che potrebbero rivelarsi un po astrusi per coloro che sono completamente a digiuno di canottaggio. A questi dico di non lasciarsi scoraggiare, di armarsi di un pizzico di buona volontà e scoprire la sorprendente storia di una delle leggende più grandi dello sport italiano.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima